Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sicurezza, la Prefettura firma tre nuovi patti con i Comuni per la videosorveglianza

GROSSETO – «La sicurezza, declinata nelle sue differenti accezioni come sicurezza pubblica, sicurezza urbana, sicurezza sociale rientra tra le priorità istituzionali di Prefettura e Comune di Orbetello, Capalbio e Roccastrada» a farlo sapere una nota ufficiale della Prefettura di Grosseto.

«La legge n. 48 del 2017 ha ulteriormente disciplinato la materia, fornendo nuovi e moderni strumenti in tema di sicurezza delle città, consentendo a Prefetti e Sindaci di sottoscrivere Patti e Protocolli; principali strumenti per la promozione della sicurezza urbana – chiarisce la Prefettura – Tra questi, assume rilievo la stipula di specifici accordi per l’installazione dei sistemi di videosorveglianza; strumenti che, coordinati con altre forme di prevenzione, contribuiscono efficacemente al contrasto dei fenomeni di “criminalità diffusa e predatoria”».

«Queste le motivazioni – prosegue la nota – che hanno determinato la sottoscrizione del “Patto per l’attuazione della sicurezza urbana” tra il Prefetto Cinzia Torraco, il Sindaco Andrea Casamenti del Comune di Orbetello, il sindaco di Capalbio Luigi Bellumori e il primo cittadino di Roccastrada, Francesco Limatola. L’adozione del Patto consentirà ai Comuni anche la possibilità di formulare la richiesta di finanziamento per il nuovo progetto di videosorveglianza, che sarà esaminato da una apposita Commissione Ministeriale».

Il Comune di Orbetello ha evidenziato più accentuate situazioni di degrado e illegalità interessate dal progetto:
❖ lettura targhe – per Talamone e Fonteblanda, la S.P. Talamonese verso Talamone e verso Magliano in Toscana e l’ingresso e l’uscita dall’Aurelia;
❖ lettura targhe – Albinia posizionato in via Puglia, in prossimità del nuovo sottopasso della ferrovia;
❖ lettura targhe – per Ansedonia lo svincolo di Ansedonia Sud e quello di Ansedonia Nord, tramite collocazione ai due estremi di Via delle Mimose delle rispettive telecamere, oltre questo sarà controllata la strada della Tagliata che potrebbe essere utilizzata come percorso alternativo alla stessa via delle Mimose;
❖ lettura targhe – per la Giannella, oggetto nel periodo estivo di particolare densità di circolazione e dove nelle ore serali sono spesso previsti eventi musicali presso gli stabilimenti balneari; sono previsti tre punti di osservazione in entrata ed uscita, così distinti:
➢ ingresso ed uscita dall’inizio del centro abitato in località Santa Liberata, posizionata sulla S.P. di Giannella;
➢ ingresso ed uscita sulla stessa strada di Giannella, in prossimità dell’inizio del centro abitato, sul lato opposto a quello del Santa Liberata;
➢ inizio S.P. di Giannella dopo la rotatoria di Albinia.
❖ lettura targhe – la collocazione del lettura targhe nella zona di Albinia, costituito da più telecamere posizionate in prossimità dell’Aurelia, consentirà anche il controllo dei mezzi transitanti sulla stessa viabilità, nel tratto Patanella – Albinia, in direzione Grosseto, consentendo in caso di necessità di verificare se gli stessi si sono allontanati dalla viabilità principale dell’Aurelia per raggiungere la zona artigianale ed industriale e seguentemente riprendere la stessa Aurelia in un momento successivo.
❖ sorveglianza ambientale – le stazioni di Fonteblanda ed Albinia saranno controllate esternamente da 2 telecamere per ciascuna località con inquadrature verso l’accesso all’immobile e nel piazzale antistante;
❖ lettura targhe – nelle zona artigianale di Fonteblanda saranno piazzati sistema di lettura targhe per inquadrare i tre accessi dalla S.P. Talamonese e quelli da via Ilario Porta,
❖ sorveglianza ambientale – zona artigianale di Fonteblanda, le tre telecamere previste saranno collocate in via Velasco e in via Raimondo Benvenuti;
❖ sorveglianza ambientale – la zona artigianale di Albinia sarà servita da quattro telecamere posizionate nelle Vie: Albegna, Toscana, Liguria e Calabria.
❖ sorveglianza ambientale -nel centro abitato di Talamone verranno collocate due telecamere:
➢ una posizionata in modo da inquadrare la porta delle Mura in Via Cala di Forno;
➢ una posizionata in modo da inquadrare l’intersezione a raso tra Via Nizza e Via Talamonese, in prossimità della sede della Polizia di Stato e della Capitaneria di Porto.

Le aree del territorio, dove il Comune di Capalbio ha evidenziato più accentuate situazioni di degrado ed illegalità interessate dal progetto per l’installazione di impianti di monitoraggio e controllo:
Capalbio Capoluogo – sistema di videosorveglianza Centro Urbano di Capalbio
Installazione di impianti per la lettura targhe e il monitoraggio dei veicoli in transito nelle vie e strade di accesso ai centri abitati :
Borgo Carige – Capalbio Scalo e Torba

Le aree del territorio, dove il Comune di Roccastrada ha evidenziato più accentuate situazioni di degrado ed illegalità interessate dal progetto, sono:
Roccatederighi:
1) Via Roma in prossimità del cartello di inizio centro abitato direzione di marcia Grosseto-Sassofortino;
2) Via Trento in prossimità del cartello inizio centro abitato lato destro direzione di marcia Grosseto-Sassofortino;
3) Via del Canale nei pressi del civico n. 3;
4) Via Roma intersezione Via Gorizia –Via della Croce;
Ribolla:
1) Località i Campetti in prossimità del cartello di inizio centro abitato, lato destro direzione di marcia Follonica-Roccastrada;
2) Via del Diaccialone incrocio con S.P. della Collacchia;
3) S.P. n° 20 di Giucarico al civico n. 1;
4) Via di Montemassi in corrispondenza del segnale di inizio centro abitato lato destro direzione di marcia Roccastrada-Follonica;
5) Via Toscana incrocio Via Torino;
Montemassi:
1) S.P. n. 19 in prossimità del cartello di inizio centro abitato lato destro direzione Ribolla-Roccatederighi;
2) S.P. n. 19 incrocio Via Giacomo Matteotti;
Torniella\Piloni:
1) S.P. n. 157 incrocio strada comunale dei Piloni;
2) S.P. n. 157 Via Senese in prossimità del cartello di inizio centro abitato lato destro direzione di marcia Monticiano-Roccastrada;
3) S.P. n. 157 Via Senese intersezione con Via dei Sodarini.
Sistemi di videosorveglianza per aree interessate da fenomeni di illegale abbandono rifiuti con correlate situazioni di degrado ambientale:
1) Strada vicinale “Montorsi” in prossimità della postazione ubicata a circa 100 metri dall’incrocio con S.P. n. 21;
2) Strada provinciale n.21 in prossimità della postazione in località “Selvetta”;
3) Strada provinciale n. 157 in prossimità della postazione in località “Podere Imposto” \ bivio strada vicinale “Carpineta”;
4) Strada vicinale “Acquamara” in prossimità della postazione che si trova a circa 30 metri dall’incrocio con la Strada Provinciale della Collacchia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.