Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nuovi spazi per le associazioni: «Oltre 400metri quadri a disposizione di volontari e atleti»

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – «Il Demanio della Regione Toscana, ha concesso al Comune, per 19 anni, l’utilizzo di un fabbricato e dell’area adiacente, che intendiamo adibire a parcheggio e ricovero di mezzi di pronto soccorso e pronto intervento e in parte per il rimessaggio delle imbarcazioni del Circolo canottieri castiglionese e dell’Associazione amici del Palio marinaro» lo annunciano soddisfatti il sindaco, Giancarlo Farnetani, l’assessore al patrimonio, Federico Mazzarello, e la consigliera delegata alle politiche sociali, Sandra Mucciarini.

I presidenti delle associazioni interessate, oggi, lunedì 25 giugno, hanno ufficializzato la presa in consegna. L’edificio e il terreno si trovano lungo la pertinenza del fiume Bruna, sulla strada che conduce alla casa Ximenes e ogni dodici mesi l’amministrazione comunale dovrà pagare per l’utilizzo, 200 euro di affitto annuo «Questo capannone – spiegano il sindaco Giancarlo Farnetani e la consigliera Mucciarini – in precedenza era utilizzato per rimessaggio barche, ha una superficie coperta di 448metri quadrati, ed è in un punto strategico del paese».

«Come amministrazione – aggiungono Farnetani e Mucciarini – abbiamo deciso immediatamente di destinarlo a scopi sociali, senza fine di lucro, per il ricovero dei mezzi del pronto soccorso e intervento di Croce Rossa e Misericordia di Buriano, nonché ricovero per attrezzature protezione civile, ora ubicate a Punta Ala. Da questa posizione, determinante per l’accesso sulla viabilità principale, i mezzi potranno raggiungere velocemente qualsiasi direzione. Un punto di riferimento importante per tutte le esigenze connesse alle attività di risposta all’emergenza e il Comune di Castiglione della Pescaia ha voluto convogliare in questa struttura tutti i soggetti che a vario titolo fanno parte del sistema di protezione civile. Crediamo che con questo atto si vada a rafforzare il rapporto di collaborazione con le associazioni di volontariato che operano sul territorio, risorsa fondamentale del nostro paese quando si parla di sociale e soccorso ai cittadini».

«Da un anno stiamo lavorando alla ricognizione e classificazione degli immobili comunali – afferma l’assessore al Patrimonio Mazzarello – al fine di riuscire a ottimizzare e valorizzare gli stessi secondo le esigenze del nostro territorio e dei nostri cittadini».
«Il patrimonio pubblico può essere una risorsa fondamentale per la collettività e soprattutto per le amministrazioni locali. Un’attenta analisi dei beni pubblici e un corretto utilizzo di questi – continua Mazzarello – sono elementi di virtuosità e segno indelebile di buona amministrazione e attenzione ai conti pubblici».

«Per quanto riguarda il capannone in questione –prosegue l’assessore al Patrimonio – gli uffici comunali hanno prima verificato la non disponibilità di spazi o edifici di proprietà comunali atti a rispondere alle suddette esigenze dopo di che hanno avviato il lungo iter burocratico per aggiudicarsi tale immobile, mettendo così in condizione le stesse associazioni di volontariato e anche sportive, di risparmiare ingenti somme di affitto e di liberare spazi pubblici e/o parcheggi occupati dai mezzi».
« Il fine ultimo – conclude Mazzarello – è sempre quello di mettere in condizione coloro che operano sul territorio di poterlo fare al meglio delle possibilità».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.