Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Con Ragazzi Insieme i bambini scoprono la magia dell’acqua

Più informazioni su

GROSSETO –  Una settimana immersi nell’avventura, con tante attività, dall’educazione ambientale allo sport. E’ stato un successo il progetto Ragazzi Insieme che, su indicazione della Regione, in provincia di Grosseto è stato portato avanti dalla Uisp e da Legambiente, con la collaborazione degli istruttori dell’associazione Terramare. Venti erano i posti disponibili, venti i partecipanti (dagli 8 ai 12 anni), giunti da tutta la Toscana. “E ci dispiace non essere riusciti a a soddisfare tutte le richieste – sottolinea Maurizio Zaccherotti, coordinatore regionale acquaviva Uisp – L’elemento acqua è elemento quello principale, con tutte le iniziative in programma. Ma particolare importanza ha assunto il concetto di fare squadra, abbiamo puntato su attività di gruppo. Mini salvamento, pagaiate, canoa, rafting e nuoto in corrente, che ha avuto un grande successo”.

Le attività sono state portate avanti sia in spiaggia, che sul torrente Farma che nel fiume Ombrone, tra sup e canoa, con la base logistica al centro educazione ambientale di Legambiente; immancabile la passeggiata all’interno del Parco della Maremma.

“Secondo anno di questa bella sinergia tra Uisp e Legambiente – afferma Nunzio D’Apolito, educatore di Legambiente – è importante aver abbinato lo sport e il divertimento alla conoscenza e il rispetto del territorio. E’ stato davvero molto bello vedere i bambini a contatto con la natura, quando arriva il momento di richiamarli per farli uscire dall’acqua è un dispiacere. Dalle nuove generazioni bisogna partire per lanciare il messaggio di fruizione sostenibili dei bellissimi ambienti che abbiamo in Maremma”.

“Ci siamo divertiti tantissimo assieme ai bambini – conclude Alessandro Barbetti, guida rafting Uisp-Terramare – abbiamo passato belle giornate, con rafting, ma anche prove di nuoto, recupero e salvataggio. Ormai da anni portiamo avanti la nostra attività facendo conoscere la natura, forse il compito più importante è quello di far scoprire uno splendido fiume, ovvero l’Ombrone, che purtroppo i bambini non conoscono”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.