Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Turismo, Tari e opere pubbliche: Confartigianato e le aziende di Orbetello

Più informazioni su

GROSSETO – La programmazione degli eventi turistici, la riduzione della Tari, l’incremento delle opere pubbliche e (di conseguenza) degli oneri di urbanizzazione. Sono stati i temi affrontati nel corso dell’incontro promosso da Confartigianato Imprese Grosseto a Orbetello, in collaborazione con l’amministrazione comunale, per ascoltare gli imprenditori locali. Un’altra tappa della campagna d’ascolto che l’associazione di categoria porta avanti da mesi in Maremma.

«È stato un altro incontro molto partecipato – dicono il presidente di Confartigianato Imprese Grosseto, Giovanni Lamioni, e il segretario generale Mauro Ciani – e ringraziamo il sindaco Andrea Casamenti e l’assessore al Turismo Maddalena Ottali per avervi preso parte. Da parte nostra abbiamo ricordato l’esigenza di un rapporto forte e continuo tra le amministrazioni comunali e gli imprenditori, come buona pratica per far fronte alle difficoltà economiche sempre presenti. Pratica che ovviamente vale anche per il Comune di Orbetello, sede di importanti aziende nei comparti turistico-ricettivo e artigianale, in cui la nostra associazione da sempre vanta relazioni positive». Il sindaco Andrea Casamenti ha illustrato alcune delle linee guida dell’amministrazione comunale, a partire dalla definizione del Piano operativo che presto sarà portato all’approvazione: di seguito sarà la volta degli incontri con i cittadini e le associazioni per le indicazioni sui contenuti. Il primo cittadino ha ricordato anche il forte impegno nella riorganizzazione della macchina amministrativa, per far fronte a tutte le esigenze dell’ente, e gli investimenti in opere pubbliche per 15 milioni di euro, un contributo importante all’economia della zona. In merito alla fiscalità, spicca la riduzione della Tari: il Comune di Orbetello, infatti, per le attività turistiche ricettive (dagli alberghi ai campeggi, in tutto 30 categorie censite) ha disposto una riduzione del tributo fino al 34%, con un risparmio complessivo di 350mila euro per i contribuenti. Altri indice positivo è l’aumento degli oneri di urbanizzazione, quasi raddoppiati, segnale di una ripresa del sistema. È stato affrontato anche il tema del porto di Talamone: le opere di scavo sono partite e nel lungo periodo porteranno alla ridefinizione dell’intera struttura portuale.

«L’economia orbetellana – ricordano ancora Lamioni e Ciani – è basata in gran parte sul turismo stagionale e Gustatus è l’evento di punta. A proposito degli eventi, è ritenuta necessaria una migliore sinergia tra gli operatori in modo da valorizzare al massimo gli appuntamenti e dunque la loro riuscita: da parte di tutti è emerso l’impegno a portare un contributo di idee, presenza e partecipazione». La serie di incontri con gli imprenditori si ferma per la pausa estiva: gli appuntamenti riprenderanno a settembre.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.