Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bassani e le persecuzioni razziali, la solitudine nella poesia, e poi Moro e De Gasperi: ecco le tracce della maturità fotogallery

Più informazioni su

GROSSETO – Un brano tratto da “Il giardino dei Finzi Contini” di Giorgio Bassani è la traccia che gli studenti della maturità si sono trovati ad affrontare per l’analisi del testo, per affrontare un argomento importante e sempre attuale come le persecuzioni razziali. Il principio dell’uguaglianza nella Costituzione italiana, di cui ricorrono i 70 anni; la Cooperazione Internazionale per il tema storico, con un focus sugli statisti Alcide De Gasperi e Aldo Moro, a 40 anni dal rapimento e dall’uccisione dell’esponente della Dc; l’amore e la solitudine della poetessa Alda Merini per la prova di arte; massa e propaganda, anche questo un argomento attualissimo, la traccia scelta per l’ambito storico-politico.

E poi ancora per il saggio breve, per l’Ambito Storico-Politico: masse e propaganda (con brani di Giulio Chiodi e Andrea Baravelli). Ambito Artistico-Letterario: la solitudine nell’arte e nella letteratura (con brani di Petrarca, Pirandello, Quasimodo, Merini, Dickinson e immagini di opere di Giovanni Fattori, Munch, Hopper). Ambito Tecnico-Scientifico: il dibattito bioetico sulla clonazione (con un articolo di Elisabetta Intini tratto da Focus.it). Ambito Socio-Economico: la creatività, dote d’immaginare, come risultato di talento e caso.

Sono queste, secondo le prime indiscrezioni, le tracce che i ragazzi stanno affrontando nel giorno della prima prova scritta, uguale per tutti: quella di Italiano. Domani i ragazzi affronteranno la seconda prova, differente da scuola a scuola, e lunedì 25 giugno la terza prova (le foto sono state scattate all’interno del Polo liceale di Grosseto).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.