Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Atletica: allieve grossetane quarte al Trofeo Bravin

Più informazioni su

GROSSETO – L’Atletica Grosseto Banca Tema protagonista al Trofeo Bravin di Roma. Un appuntamento storico nel panorama dell’atletica giovanile italiana, dedicato alle categorie allievi (under 18) e cadetti (under 16), con i giovani biancorossi in evidenza nell’edizione numero 51. Soprattutto al femminile, grazie al team delle allieve maremmane che conquista la quarta posizione nella classifica finale dopo una serie di notevoli prestazioni a livello individuale. Nel getto del peso festeggia la vittoria Elisa Cheli e con 10.74 l’allieva di Francesco Angius arriva vicinissima al record personale di 10.87 con l’attrezzo da 3 kg dopo essere cresciuta anche con quello assoluto da 4 kg (9.16 nella seconda fase dei Societari assoluti ad Arezzo). Nel salto in lungo un brillante secondo posto di Gaia Giovannelli in agrodolce: 5.29 (+0.1) e primato personale dopo un periodo di stop a causa dell’infortunio alla caviglia rimediato al meeting del 25 aprile a Siena, ma l’atleta allenata da Alessandro Moroni per un solo centimetro manca il minimo di partecipazione ai campionati italiani. Completa il risultato di squadra Eleonora Di Gaetano, l’ostacolista seguita da Saveria Frate che è sesta nei 100 metri piani con un bel progresso a 13”10.

Al maschile anche il giavellottista Lorenzo si migliora di oltre mezzo metro con 37.30 per il quinto posto e Guglielmo Mainetti, allenato da Fabio Olivelli, chiude sesto nel lungo atterrando a 6.23. Bene anche i velocisti sotto la guida di Stefano Teglielli con Federico Fabbri al personale di 12”02, mentre Gabriele Sorrentini lo sfiora con lo stesso crono di 12”02. Tra gli under 16 due gare per Ilaria Furi, quinta nel lungo con 4.91 a un centimetro dal personale e nona sugli 80 metri per scendere a 10”91 con vento contrario (-1.5), quindi nei 1000 è settima Debora Marzullo in 3’31”69. Nel lungo 5.35 di Edoardo Cipriani e poi 4.86 di Tommaso Bianucci, con la cadetta Melania Tortora al personale di 4.51, mentre nell’alto Marco Franci salta la sua seconda misura di sempre con 1.50.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.