Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Economia, la proposta: «Una nuova zona artigianale come impulso allo sviluppo»

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – «Sono passati molti anni da quando era prevista la zona d’insediamento produttivo e credo che la zona industriale debba essere inserita in un programma, valutando la disponibilità, la voglia di costruire da parte dei commercianti e artigiani e trovare il terreno giusto, tenendo conto dei vincoli e dei fattori economici» a dirlo è Massimiliano Palmieri, consigliere comunale di Forza Italia.

«Mi domando se l’azione di prosecuzione della zona artigianale fosse stata posta in essere all’epoca, avrebbe creato beneficio o un danno in vista della crisi economica che iniziava – chiarisce Palmieri – oggi sono convinto che diminuirebbe gran parte della crisi locale, in questo momento i mutui hanno tassi favorevoli, l’oscurità di crisi ormai sarà al termine, e credo che potrebbe essere un mezzo di sviluppo aziendale per i nostri piccoli artigiani. In inverno ho cercato a lungo un capannone per la mia azienda, mi sono dovuto adattare a quello che il mercato offriva, prendere in affitto un locale sul quale alla fine ho investito ma, non ne sono proprietario».

«Detto questo – prosegue il consigliere – ritengo che il punto in oggetto debba essere valutato e se possibile attuato dalla prossima amministrazione che verrà alla guida del paese. Credo che ne deriverebbe un incremento dei posti di lavoro, un ampliamento aziendale con successivo sviluppo, magari dopo un po’ di sacrifici, anche di un piccolo capitale. Serviranno norme per non fare speculazione.
Tutti noi auspichiamo di vedere realizzata tale zona per continuare a dare quel lavoro che oggi è sempre più importante».

«Il mio impegno di consigliere di opposizione – conclude Palmieri – è dare voce, ascoltare le richieste dei cittadini per portarle all’attenzione dell’amministrazione, che sicuramente leggerà la proposta, anche se potranno dire che non è un documento ufficiale. Vero tutto questo, ma spero che tale comunicazione possa essere tenuta di conto al fine di migliorare la governabilità del paese».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.