Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Progetto Pediatria”: prosegue la raccolta fondi. Pro Loco al lavoro con un artista maremmano

GROSSETO – Anche quest’anno per il nono anno consecutivo, alle spiagge di Marina di Grosseto e Principina a Mare è stata conferita la Bandiera Verde come spiagge ideali a misura di bambino, ma l’impegno della Pro Loco non è solo questo: infatti l’associazione ha organizzato incontri di confronto sulle patologie infantili e porta avanti il “Progetto Pediatria”, collaborando con un artista grossetano, affinché venga centrato l’obiettivo dei 5mila euro necessari all’acquisto di un macchinario utile ai bambini con difficoltà respiratorie.

«Il Pronto soccorso pediatrico, il piano di sicurezza in mare, i servizi offerti ai bambini dalle strutture ricettive e negli stabilimenti balneari, i luoghi ombreggiati e di svago, oltre alla qualità delle acque e i fondali bassi, fanno delle le nostre località un luogo ideale dove trascorrere la vacanza per le famiglie con bambini – sottolinea la Pro Loco – siamo onorati di poter issare la bandiera verde, importante riconoscimento che premia i nostri commercianti e gli imprenditori del Mare. Questo deve essere anche uno stimolo a ricercare sempre un ulteriore miglioramento nell’offerta dei servizi. Il professor Italo Farnetani, organizzatore della Bandiera Verde a livello nazionale, da noi invitato come nel 2017, che per motivi professionali non ha potuto essere presente, ci ha scritto e ci ha inviato le sue felicitazioni per il riconoscimento alle nostre località, al quale lui tiene molto a cuore perchè e tra i primi a livello nazionale ad essere stato conferito. E’ doveroso ricordare che per la Bandiera Verde non ci sono candidature ma viene fatta una selezione con dei questionari inviati a tutti i pediatri italiani ai quali viene chiesto le caratteristiche di una spiaggia ideale. Il risultato è che dalla risposta di oltre 200 pediatri italiani Principina a Mare e Marina di Grosseto sono tra le 137 Bandiere Verdi italiane».

«A Marina di Grosseto – prosegue la Pro Loco – si è svolto, poi, un incontro-dibattito, organizzato dalla Pro Loco, a cui hanno preso parte la dottoressa Susanna Falorni, direttore del reparto di Pediatria e Neonatologia dell’ospedale di Grosseto, la dottoressa Anna Sabatino, specialista in gastroenterologia pediatrica, il comandante Andrea Porzio della Capitaneria di Porto, il rappresentante della Federazione Italiana Nuoto e della Società Nazionale di Salvamento. Dopo i saluti dell’amministrazione da parte dell’assessore al Turismo, Luca Agresti, le dottoresse che come pubblico avevano numerosi bambini, hanno illustrato le regole del corretto stile di vita da condurre in modo da poter correggere le cattive abitudini alimentari e lo stimolo ad incentivare le attività, non solo motorie per il bene del fisico, ma di stimolo per la socializzazione all’aria aperta e per la creatività. Tutto questo contro la tendenza odierna a comportamenti che possono portare all’isolamento o la scarsa attività nella propria cameretta per i più piccoli. L’attenzione all’uso di tv, videogiochi, cellulari, abuso di bevande gassate e zuccherato ed orario per andare a letto, tutti questi argomenti hanno animato un simpatico, ma proficuo, vero e proprio dibattito tra i bambini e le dottoresse che potevano parlare, non solo ai genitori, ma con i diretti interessati. Il Comandante Porzio ha insegnato con un gioco di domande e risposte, da parte del giovane pubblico, che cosa vuol dire e come fare per rispettare il mare e come riconoscere i pericoli ed i segnali di allarme degli addetti alla vigilanza. Infine la FIN e la Soc. Naz. Salvamento, riallacciandosi ai precedenti interventi hanno illustrato l’importanza del nuoto, che oltre che come sana attività fisica, vuol dire anche un miglioramento della sicurezza. Si tratta infatti delle due Società che preparano il personale addetto alla sicurezza ed il salvataggio che vediamo sulle torrette in tutta la costa e vigilano sulla sicurezza di tutti.
La Pro Loco farà eseguire la stampa e la distribuzione del decalogo del corretto stile di vita da distribuire negli studi medici e nelle attività e porterà oltre al marchio della Pro loco il simbolo della Pediatria che, come annunciato dalle dottoresse è stato autorizzato in questo progetto dell’associazione di Marina di Grosseto e Principina a Mare».

«Inoltre prosegue la raccolta fondi per “Progetto Pediatria” – dice la Pro Loco – in una splendida serata accompagnati dal gruppo Gospel “Soong Taaba” è stato annunciato la partenza del progetto Pediatria 2018. Lo scorso anno le donazioni hanno permesso di acquistare e donare al reparto di Pediatria dell’ospedale di Grosseto un Notebook per i campus per pazienti diabetici ed un computer per la informatizzazione delle cartelle cliniche dei pazienti dell’ambulatorio pediatrico specialistico. Nel 2017 sono stati raccolti, grazie alle donazioni, 3.050 euro per l’acquisto 2 computer. Con un attivo di 1.241.96 euro, il prossimo obiettivo è l’acquisto di una strumentazione chiamata Vapotherm, che effettua terapia inalatoria ad alto flusso sui piccoli pazienti con patologie respiratorie e permette di effettuare il ciclo di terapia in un tempo ridotto rispetto a quella tradizionale. L’obiettivo è ambizioso, il macchinario ha un costo di circa 5mila euro e possiamo raggiungerlo con l’aiuto di tutti».

«Vorremo anche ringraziare ognuno personalmente per il contributo versato  – conclude la Pro Loco – chiediamo pertanto ai donatori di indicare specificatamente se non vogliono che compaia il proprio nome sui ringraziamenti a mezzo stampa e sui social. Durante la serata , completamente gratuita, offerta dalla Pro Loco, con l’aiuto dei volontari e del Centro di promozione Sociale San Rocco, I Ristoranti La Gondoletta, Nettuno e Cleonine ed il Bar “The Blues Coffee”, ha raggiunto una raccolta diretta per il progetto di € 400,00. La Pro Loco a nome della Pediatria e di tutta la comunità ringrazia i donatori che, appena avviato il Progetto, hanno inviato bonifici per oltre 1.400 Euro. Da segnalare il versamento di € 1.000,00 effettuata da un donatore. Questo permette all’attuale progetto di raggiungere quota € 3.040 oltre la metà di quanto necessario per il raggiungimento dell’obiettivo fissato. Un sincero ringraziamento agli organizzatori del “Memorial Giocondo Castellani”, trofeo amatoriale di Beach Tennis, che si svolgerà Domenica 17 Giugno presso il Bagno La Bussola di Marina di Grosseto, che hanno deciso di devolvere l’intero incasso del torneo al “Progetto Pediatria” Stiamo lavorando per il proseguimento del “Progetto Pediatria” ad una collaborazione con un artista grossetano per realizzare una produzione di gadget che potranno essere acquistati, come acquistare un piccolo regalo, ma che diventerà grande per la Pediatria e per tutta la comunità. Per quest’ultima novità ci auguriamo di poterla annunciare e far uscire già nella seconda metà di Luglio».

Per le donazioni è possibile effettuare un bonifico sul conto corrente intestato alla Pro Loco Marina e Principina c/o Banca Tema
iban:IT 66 T 08851 14300 0000 0000 0361
causale: PROGETTO PEDIATRIA
si chiede cortesemente di inviare un’e-mail a prolocomarinaprincipina@gmail.com
indicando nell’oggetto “PROGETTO PEDIATRIA” e nel testo :
– nome
– telefono
– importo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.