Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

«Battuto da burocrazia e predatori: chiudo l’azienda». Lega «Una sconfitta per tutti»

Più informazioni su

AMIATA – Il segretario della Lega Monte Amiata Luca Jacopo Salvadori assieme al consigliere Alberto Lazzeretti sono andati a far visita e a portare il proprio supporto all’allevatore Giacomo Franceschelli che dopo una lotta durata anni tra burocrazia e continue predazioni nei confronti del suo bestiame, ha deciso di chiudere la propria azienda.

“Quando assistiamo a eventi come questi non possiamo che essere presenti e portare il nostro supporto- afferma Salvadori- quando chiude un’attività che essa sia commerciale, imprenditoriale o come in questo caso agricola è una sconfitta per tutti. In un periodo storico come quello che stiamo vivendo ogni singola attività che chiude è un duro colpo a tutta l’economia locale.”

“Potrà sembrare poca cosa, ma è anche merito dei nostri allevatori e dei nostri agricoltori che vi sia un equilibrio nei nostri ecosistemi, in zone impervie come quella del Monte Labro sono possibili solo attività di allevamento, e sono i pastori a tenere il territorio vivo attraverso il loro lavoro e la loro conoscenza. Purtroppo come troppo spesso avviene sono state prese scelte scellerate che hanno messo a dura prova questo equilibrio” Afferma Lazzeretti.

Assieme ai due rappresentanti del Carroccio vi era anche un rappresentante della Confederazione Italiana Agricoltori, le telecamere della Rai e alcuni allevatori venuti a portare il proprio sostegno. “Li abbiamo ascoltati e abbiamo sentito nella durezza dei loro interventi il bisogno di risposte. Le risposte che fin’ora non sono arrivate né a livello locale, né regionale, né tantomeno nazionale. Come Lega ci siamo impegnati con numerose attività a livello regionale grazie all’operato dei nostri consiglieri regionali, ma ancora non basta. Crediamo che con la Lega al governo si possa lavorare anche per risolvere queste delicate questioni conclude Salvadori.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.