Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Balzo del mercato immobiliare, ma Grosseto è ultima in Toscana: cresce meno delle altre province

Più informazioni su

GROSSETO – Sono state pubblicate sul sito dell’Agenzia delle Entrate le Statistiche Regionali del mercato immobiliare residenziale, che contengono un’analisi dell’andamento dei mercati immobiliari locali nel 2017 con approfondimenti sulle città e i comprensori della regione.

A Grosseto le compravendite nel 2017 sono state 2.532 con una crescita rispetto all’anno precedente del 2,2%, la più bassa della Toscana.

Il trend delle vendite – Nel 2017 in Toscana sono state effettuate 37.681 compravendite, in crescita del 6,1%, sebbene questa crescita risulti rallentata rispetto al 2016, quando il numero delle transazioni era aumentato del 19,9%. L’andamento positivo ha interessato tutte le province della Toscana, con percentuali variabili tra il +15,4% della provincia di Lucca ed il +2,2% della provincia di Grosseto.

Nella tabella seguente è riportato il dettaglio delle transazioni per provincia.

 

PROVINCIA

N. TRANSAZIONI

VARIAZIONE PERCENTUALE 2016/2017

AREZZO

2.569

3,6%

FIRENZE

11.079

5,3%

GROSSETO

2.532

2,2%

LIVORNO

4.296

2,5%

LUCCA

3.863

15,4%

MASSA

1.605

2,9%

PISA

4.460

6,4%

PISTOIA

2.440

7,2%

PRATO

2.298

10,5%

SIENA

2.538

7,0%

TOSCANA

37.681

6,1%

 

Quotazioni in calo – In merito alle quotazioni, si osserva un generale calo dei prezzi che conferma l’andamento negativo che si registra dal 2011. A livello regionale i Comuni capoluogo segnano una perdita del 2,3%, mentre i territori provinciali cedono il 2,6%, con un’elevata variabilità nell’ambito delle singole province. Il valore medio regionale per le abitazioni nei capoluoghi si attesta sui 2.132 €/mq, mentre nei restanti comuni delle province è pari a 1.783 €/mq.

In valore assoluto le quotazioni più alte tra i capoluoghi sono quelle di Firenze (2.783 €/mq), mentre quelle più basse si registrano ad Arezzo (1.450 €/mq). La diminuzione maggiore è stata, invece, registrata a Prato, sia nel capoluogo (-4,1%) che nel resto della provincia (-5,6%).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.