Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ex Cirio, prime indiscrezioni sul progetto: ecco il volto del nuovo albergo

PORTO ERCOLE – Al posto della Ex Cirio sorgerà “Fabriqua”: e arrivano le prime indiscrezioni di come sarà l’albergo di 50/60 camere, che darà lavoro a circa 40 persone, senza contare l’indotto, andando a riqualificare un’area da decenni inutilizzata e ormai in degrado.

L’arrivo di “Fabriqua” è stato annunciato alla cittadinanza dall’Amministrazione Comunale e dai proprietari dell’area in un incontro pubblico, dove è stato illustrato il progetto e, adesso, la proprietà ha commissionato anche il rendering (nella foto): cioè quale sarà l’aspetto dell’albergo a interventi ultimati. La riqualificazione dell’area è salutata positivamente sopratutto da chi, in paese, ha un’attività turistica o commerciale, per due ragioni fondamentali: la prima è che all’area, che affaccia sul porto, sarà restituito decoro urbano e la seconda è che gli ospiti dell’albergo saranno un nuovo bacino di potenziali clienti.

Entrando nel dettaglio del progetto, i volumi non aumenteranno: “Fabriqua” sarà a minimo impatto ambientale e paesaggistico, il profilo della facciata sarà molto simile a quello originale della Ex Cirio, se non più basso, e il molo sottostante l’albergo sarà rimesso a posto e sarà creata una galleria di attività non riservate esclusivamente ai clienti dell’albergo, ma aperte anche al pubblico. La stessa formula viene ipotizzata anche per l’area wellness, dotata di tutte le comodità, e per la palestra che saranno realizzare all’interno della struttura.

I lavori per la realizzazione di “Fabriqua” partiranno intorno all’autunno con le demolizioni, per cui c’è già il bando che, però, non è stato ancora affidato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.