Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Biondi: «Fondi per lo sport per costruire una pista polivalente coperta»

GAVORRANO – «Destano sincere preoccupazioni le ultime notizie che hanno visto la chiusura della pista di pattinaggio di Bagno, non più agibile per svolgere in sicurezza gli allenamenti della locale Associazione Sportiva Pattinaggio, unite alla già nota situazione di disagio del Circolo Tennis di Gavorrano, e del Minibasket. Serve una nuova progettualità per ricostruire il futuro dello sport a Gavorrano, soprattutto nella frazione principale di Bagno, solitamente fulcro per la pratica sportiva nel Comune, vista la presenza di numerose società sportive e degli importanti impianti della Piscina e dello Stadio Comunale». A parlare è Andrea Biondi, candidato sindaco di “Gavorrano Progressista”.

«Non si tratta di una promessa elettorale, non vi sono le condizioni finanziarie nel Comune di Gavorrano per spendersi verso tali impegni, e neanche é possibile accedere facilmente alla soluzione del credito sportivo  (come proposto dalla Lista Farruggia per la realizzazione di un crossodromo nel territorio di Gavorrano), dato che si tratterebbe pur sempre di accedere a nuovi finanziamenti, con un monte mutui già pesante per il bilancio comunale, anche dopo la ritrattazione condotta dall’attuale Amministrazione».

«Si tratta di lavorare duramente per accedere a fondi elargiti a favore dello Sport, nell’intento di dotare il Comune di Gavorrano di una pista polivalente coperta a servizio delle diverse associazioni sportive, e della Scuola Primaria di Bagno, arricchendo la proposta sportiva, formativa e sociale del nostro territorio. É un cammino da costruire insieme, che deve vedere le associazioni sportive dilettantistiche unite in un contenitore unico (Gavorrano Sport) che insieme all’Amministrazione Comunale coordini la partecipazione ai bandi di finanziamento a fondo perduto, contributi regionali, sponsorizzazioni, e la calendarizzazione di eventi sportivi e sociali, in collaborazione con la Direzione Scolastica e le altre associazioni presenti sul territorio».

«Gavorrano dovrà anche dare il suo contributo nell’incentivare il turismo sportivo, con eventi coordinati con i Comuni limitrofi, con il Comune di Follonica come capofila, avendo quest’ultimo strutture sportive adatte ad eventi di caratura nazionale ed internazionale, ma Gavorrano può comunque svolgere un ruolo primario nel Trekking, nel Cicloturismo e nel Golf, data la presenza del Pelagone all’interno dei nostri confini, di cui ci auguriamo la conclusione positiva dell’iter di acquisto in corso, per il rilancio della struttura ricettiva, a favore del turismo e l’occupazione».

«Parlo da candidato Sindaco, ma anche da cittadino, da padre di due bambini, da sportivo: se avrò l’onere e l’onore di essere il Sindaco di Gavorrano a partire dal prossimo 11 Giugno, il mio impegno sarà a servizio dello sport e del sociale, cercando da subito anche di dare continuità alla presenza dell’asilo nido di Bagno di Gavorrano».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.