Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

20 anni dei Licei Chelli: alla Cava la festa per celebrare i quattro lustri

GROSSETO – Si concluderà con una grande festa nel suggestivo scenario naturale della Cava di Roselle, martedì 5 giugno, il percorso promosso dalla Fondazione Chelli per celebrare i venti anni dei licei paritari classico e scientifico. Il comitato per il ventennale ha lavorato ad un programma che, nel corso di questi mesi, ha permesso di dialogare con personalità ecclesiali, del mondo economico e culturale del nostro Paese per trasformare una ricorrenza importante in uno sguardo di prospettiva su ciò che una scuola come i licei paritari può portare al territorio nell’arricchimento del pluralismo educativo e culturale. Tutto questo nello spirito di colui dal quale i licei prendono il nome, il canonico Giovanni Chelli, che molto ha rappresentato nella vita ecclesiale e civile di Grosseto. Tanto è stato decisivo il suo contributo allo sviluppo culturale della Città, che a lui è intitolata anche la biblioteca comunale.

Da ottobre 2017 la Fondazione ha accolto don Paolo Gentili, direttore dell’ufficio famiglia della Cei; il cardinale Angelo Scola, che nei primi anni ’90, da vescovo di Grosseto, fu colui che ispirò e dette avvio alle scuole diocesane; l’economista Stefano Zamagni; il sottosegretario all’Istruzione, con delega alle paritarie, Gabriele Toccafondi; la pedagogista Maria Filomia, esperta di web che da anni conduce laboratori per genitori ed educatori sull’uso consapevole delle nuove tecnologie; Guido Orlandini, già funzionario del Consiglio d’Europa, per una lezione di geopolitica. In questi mesi legati al ventennale, inoltre, è nata anche l’associazione “Amici delle scuole Chelli”, costituita formalmente lo scorso 21 dicembre e a cui hanno aderito docenti, genitori, ma anche persone che sono interessate a dare il loro contributo nell’impegno educativo e formativo delle nuove generazioni.
A suggello di questo percorso la festa nel pomeriggio-sera del 5 giugno. Un momento aperto a tutti e che è il frutto della collaborazione e del gioco di squadra fra le varie componenti della realtà del Chelli. Si inizia alle 18 con l’accoglienza dei ragazzi, delle famiglie e degli ospiti. Dalle 18.15 gli studenti delle scuole Chelli in concerto e lo spettacolo del gruppo teatrale della scuola media Madonna delle Grazie, che porterà in scena “I due principi troiani”. Alle 19.30 cena alla Cava e, a seguire, lo spettacolo “Professor Guglielmo Scuotilancie, ovvero la creazione dei RoboAdolescenti” con cui il gruppo teatrale dei licei ha partecipato alla rassegna del teatro della scuola. Spazio quindi alla musica dal vivo, prima col mini concerto di Gabriele Barnabò, quindi con i Killer Queen, cover band dello storico gruppo che ha avuto in Freddie Mercury l’indimenticato leader. La serata si concluderà col dj set.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.