Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Percorsi per le due ruote: cantieri aperti per una città sempre più ciclabile

GROSSETO – Cantieri aperti in città. I maxi-percorsi ciclabili di Grosseto prendono forma grazie ai finanziamenti statali e alle risorse dell’Amministrazione comunale grossetana. Il sindaco di Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli Colonna, con gli assessori Riccardo Megale (Lavori pubblici) e Fausto Turbanti (Mobilità), ha guidato ieri l’assessore regionale alla Mobilità, Vincenzo Ceccarelli, in un tour tra i cantieri che serviranno alla realizzazione dei vari percorsi di collegamento tra zone diverse della città. Il tutto nell’ambito del Bando delle periferie di Grosseto.

Per la pista ciclabile Grosseto-Roselle – dal valore di 4 milioni 900mila euro – gli stralci sono tre: il primo è già stato appaltato e i lavori sono in corso, il secondo è in fase di appalto e per il terzo i lavori, già appaltati, partiranno nelle prossime settimane. In via di realizzazione c’è anche il punto informativo dell’area archeologica di Roselle.

Per quanto riguarda invece la pista ciclabile di collegamento tra il Ponte sull’Ombrone e la stazione – lavoro da 1 milione e 600mila euro – gli stralci sono due e, in entrambi i casi, i lavori sono iniziati.
C’è poi il ponte, 1 milione e 800mila euro: i lavori sono in avanzato stato di realizzazione e – come previsto da contratto – sono al momento fermi (fermo obbligatorio) per non interferire con la riproduzione, la nidificazione e la migrazione delle specie protette. A metà giugno le opere riprenderanno e si concluderanno a fine settembre.

“Tutte grandi opere – spiega il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna – che l’Amministrazione comunale può realizzare grazie all’impegno in termini di progettazione degli uffici del municipio: grandi competenze che hanno permesso di aggiudicarsi i finanziamenti, sia pubblici sia privati. Ringraziamo l’assessore Vincenzo Ceccarelli per la visita e l’interesse dimostrato per i nostri percorsi ciclabili, convinti che anche in futuro si possa proseguire in un percorso di collaborazione tra Enti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.