Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ricerca sul Dna: ecco i risultati del progetto di Università e scuole del territorio

GROSSETO – Si terrà domani nella sede della Fondazione Polo Universitario Grossetano la giornata conclusiva del progetto sui temi della biologia che l’Università degli Studi di Siena ha curato presso gli istituti superiori di Grosseto.

«Favorire la diffusione della cultura scientifica e promuovere presso i giovani azioni di orientamento per una scelta universitaria motivata e consapevole, grazie alla collaborazione tra Università e Scuole superiori – chiarisce la Fondazione in una nota -sono questi gli obiettivi del Piano Nazionale Lauree Scientifiche, promosso dal Miur, nell’ambito del quale domani, 30 maggio alle ore 9,30, nella Fondazione Polo Universitario Grossetano, si terrà la giornata finale delle attività svolte nel settore della biologia presso il Polo Liceale Pietro Aldi di Grosseto».

«La giornata – prosegue la nota – sarà l’occasione per fare il punto sulle numerose e intense iniziative di formazione svolte durante l’anno scolastico, in particolare sui laboratori didattici per studenti, incentrati sulla biologia molecolare, che hanno integrato al loro interno anche occasioni di aggiornamento per gli insegnanti, e che hanno visto anche il coinvolgimento di Enti e Istituzioni del territorio, come la Guardia Costiera di Porto Santo Stefano. Saranno gli stessi studenti a illustrare i risultati dei tre progetti attivati sul tema “Il Dna come strumento d’indagine della biodiversità e della sicurezza agroalimentare”, mentre gli studenti dell’indirizzo “enogastronomia” del Leopoldo II di Lorena prepareranno il coffee break».

«Sono 140 studenti in tutto che hanno partecipato alle attività, venendo coinvolti in 20 venti ore di laboratorio, da gennaio a maggio – illustra la Fondazione – i laboratori sono stati co-progettati da Daniela Marchini e Giacomo Spinsanti, docenti del dipartimento di Scienze della vita dell’Università di Siena, in collaborazione con il corso di Laurea in Scienze Biologiche, e con Laura Bugelli, Serena Porcelloni e Cinzia Maria Ceccherini, docenti di scienze referenti degli Istituti Leopoldo II di Lorena, Giovanni Chelli ed il Polo Liceale Pietro Aldi, con la collaborazione dei rispettivi dirigenti scolastici, Alfonso De Pietro, Paola Biondo, Roberto Mugnai e di Antonella Gedda, dell’Ufficio Scolastico -Ambito Territoriale di Grosseto».

Domani a introdurre i lavori sarà il saluto del Rettore dell’Università di Siena, Francesco Frati, e, alla presenza del Sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna, interverranno i docenti che hanno preso parte al percorso formativo, Luca Bini, presidente corso di laurea in Scienze biologiche, Laura Cutini, consigliere nazionale Enpab, Lucia Morucci, segretario regionale Feditalimprese e Valerio Berardi, Comandante della Guardia Costiera di Porto Santo Stefano.

«Obiettivi del Piano Nazionale Lauree Scientifiche, che ha introdotto l’area disciplinare della biologia soltanto nell’ultimo triennio – conclude la nota – sono anche l’autovalutazione, finalizzata al miglioramento della preparazione degli studenti relativamente alle conoscenze richieste all’ingresso dei corsi di laurea scientifici, oltre ad attività propedeutiche e di recupero come contrasto agli abbandoni tra il primo e il secondo anno degli studi universitari, grazie all’introduzione di processi di innovazione degli strumenti e delle metodologie didattiche».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.