Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nasce il progetto “Made in Maremma”: l’agenzia Primo Piano punta sul territorio

Più informazioni su

GROSSETO – “Made in Maremma” non è solo un marchio: è anche una mappa, una card per ricevere sconti, souvenir e molto altro. Il progetto nasce da un’idea di Luca Bani, titolare dell’agenzia Primo Piano di Follonica, e si inserisce nella collaborazione che l’azienda sta portando avanti da tempo con Confartigianato Imprese Grosseto. L’iniziativa punta a promuovere la Maremma sotto tanti aspetti: dall’enogastronomia alla ricettività, fino al patrimonio storico e culturale della provincia di Grosseto (nella foto: Luca Bani).

Il progetto prevede la creazione di una card, attraverso la quale i turisti possono avere sconti dalle aziende che aderiscono alla proposta, e la realizzazione di una mappa dove è possibile scoprire le bellezze della Maremma. Non solo: Primo Piano ha confezionato anche una serie di souvenir caratteristici, dedicati sempre alla nostra terra. «Sono tante le iniziative portate avanti con il supporto di Confartigianato Imprese Grosseto in questi anni – spiega Luca Bani –: ad esempio la guida turistica e le card per gli sconti di “Maremma d’aMare”, progetto nato nel 2012 oggi alla settima edizione.

“Made in Maremma” è una proposta ancora più ampia che intende puntare in modo preponderante sullo sviluppo socio economico della nostra terra, con lo scopo di dare risalto al lavoro delle aziende maremmane. In modo particolare servirà a mettere in luce quanti operano, con il loro impegno giornaliero, nel realizzare prodotti che rispondano alle specifiche esigenze dell’autenticamente maremmano. Il marchio “Made in Maremma” è già presente sui social media (ad esempio Instagram) e ha un sito web dedicato: ww.madeinmaremma.net. E così le tante  eccellenze che il Grossetano offre hanno una chance in più: anche grazie a “Made in Maremma” potranno essere conosciute, rappresentate e valorizzate. Potranno avvalersi con profitto di questa iniziativa anche le piccole aziende e le botteghe artigiane. Abbiamo già circa 150 adesioni».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.