Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Variazione di bilancio: arrivano 2 milioni di euro per Chelliana ed ex Garibaldi

GRSSETO – «Nuovi investimenti e nuovi interventi a favore della città e dei cittadini sono stati inseriti nella variazione al Bilancio di previsione 2018 con il parere favorevole del Consiglio comunale» a renderlo noto è il Comune che enumera nel dettaglio i nuovi interventi e investimenti inseriti con la variazione.

«Le risorse provengono dall’avanzo di amministrazione 2017 che sarà riutilizzato per un ulteriore impegno nell’ambito della manutenzione delle strade – illustra l’Ente – 450mila euro in più rispetto a quanto stimato per l’anno in corso, mentre 200mila euro in più sono previsti per la sistemazione degli edifici di proprietà comunale, in prevalenza per quelli scolastici. Ammonta invece a 900mila euro la cifra destinata al completamento dei lavori di palazzo Mensini per il trasferimento completo della Chelliana; 150mila euro sono destinati all’allestimento del piano terra di via Mazzini cosa questa che permetterà il trasferimento della biblioteca entro l’anno, con un risparmio di 100mila euro sul canone d’affitto pagato per l’attuale sede di piazza Cavalieri».

«Per l’affidamento della gara d’appalto per i lavori d’illuminazione delle Mura medicee sono stati previsti 300mila euro – prosegue il Comune – 60mila per gli arredi scolastici, 20mila per altri defibrillatori a servizio della città, altri 50mila da aggiungere a quelli già previsti per interventi sui parchi e sul verde pubblico e altri 50mila in più per la sicurezza, in particolare per il sistema di videosorveglianza sul territorio. Nella variazione del bilancio 2018 è stata infine inserita la cifra di quasi un milione di euro per l’accensione di un mutuo finalizzato al recupero dell’ex Garibaldi».

«L’avanzo di amministrazione 2017 sarà utilizzato per azioni concrete che contribuiranno a dare una maggiore spinta alla crescita della città e del territorio – dicono il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l’assessore al Bilancio, Giacomo Cerboni – ma intendiamo utilizzare queste risorse anche per sanare situazioni rimaste in stallo dal passato: su tutte l’abbattimento di vecchi mutui, per i quali impiegheremo dall’avanzo di amministrazione circa 300mila euro e la restituzione degli oneri concessori alle ditte che hanno rinunciato agli interventi edilizi. Sul fronte dei servizi invece i 60mila euro per gli arredi scolastici si sommano ad un investimento della stessa portata del 2007 e consentono di recuperare i ritardi accumulati negli anni su tende per le aule, banchi e sedie peraltro necessarie così come da prescrizioni dell’Asl”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.