Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rifiuti: «Cassonetti più capienti e nuove tecnologie». Ecco come cambia il servizio

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – Parte in anticipo di un anno in via sperimentale il cambiamento della raccolta dei rifiuti a Castiglione della Pescaia che coinvolgerà il capoluogo.

«Una sfida, soprattutto un’azione di razionalità e di miglioramento nella gestione del servizio – spiega Elena Nappi, vicesindaco con delega alle politiche ambientali – è quello che abbiamo deciso di testare  partendo dalla prossima settimana, quando verranno posizionati i nuovi cassonetti nelle postazioni create nei mesi scorsi, ridotte del 50%, passando da 600 alle attuali 300 collocazioni, in modo da agevolare lo svuotamento e il conferimento nelle multi-postazioni dove sarà possibile conferite tutte le tipologie di rifiuti differenziati».

«I nuovi cassonetti – entra nello specifico il vicesindaco – hanno una capienza tre volte superiore a quelli presenti e questo ci consentirà un notevole risparmio sulla Tari, mentre per la carta e il multi materiale, le campane lasceranno il posto ad appositi contenitori, che renderanno più agevole gettare i rifiuti».

«Quella che sta per prendere forma – sostiene Nappi – è un’azione rivoluzionaria nella raccolta dei rifiuti e si attuerà assieme all’ormai consueto porta a porta nelle zone del centro del paese a partire dal 1 giugno fino al 30 di settembre e per lo stesso periodo è prevista l’attivazione di un nuovo servizio per la raccolta dei rifiuti organici, effettuata quotidianamente, dedicato a ristoranti, bar, campeggi e stabilimenti balneari fuori dal capoluogo: Riva del Sole, Rocchette, Pian di Rocca e Punta Ala. Questa scelta è dettata dal fatto che l’organico rappresenta il 30% del rifiuto indifferenziato prodotto e il suo smaltimento costa la metà». 

«A questo punto – afferma Nappi – diventa indispensabile la collaborazione dei cittadini e degli operatori turistici ormai sono consapevoli del fatto che il lavoro portato avanti assieme è finalizzato al potenziamento della raccolta differenziata e sfocia in un contenimento dei costi per il ciclo dei rifiuti».

L’Amministrazione comunale di Castiglione della Pescaia oltre a questa razionalizzazione sta programmando l’installazione di tecnologie innovative sulle nuove attrezzature, concordate con Sei Toscana e l’Autorità di ambito.

«Assieme al personale dell’Ufficio Ambiente – rivela Elena Nappi – stiamo portando avanti tutta la procedura per l’attivazione dei cassonetti intelligenti che avranno un accesso controllato a partire da ottobre, questa nuovo servizio verrà presentato alla cittadinanza a fine estate e a partire dall’inizio del 2019 sarà esteso a tutto il territorio».

«Il cittadino, per accedere ai cassonetti – dice Nappi –  avrà la sua “smart”, un’eco-tessera che permetterà di identificare l’utente che conferisce il rifiuto e garantirà l’identificazione di chi lo getta, misurando l’effettivo utilizzo del servizio».

«Abbiamo inoltre richiesto di attivare altri due nuovi servizi – illustra il vicesindaco – per la stagione estiva che riguardano l’utilizzo di una speciale macchina a vapore che lavora a 140 gradi per igienizzare le vie del centro storico e del borgo medioevale dal guano dei piccioni e il lavaggio dei cestini gettacarte in ghisa e il glutton, un aspiratore elettrico stradale, per catturare i rifiuti solidi urbani che vanno dal mozzicone di sigaretta alla bottiglia di vetro in maniera efficiente, veloce e silenziosa».  

«Quello che accadrà – conclude Elena Nappi – è il progressivo cambiamento pensato e programmato per abituare le persone a differenziare il più possibile, riducendo in modo considerevole la quantità di rifiuti non differenziati, sfruttando un sistema di lavoro che ci garantirà il raggiungimento degli obiettivi previsti dalla legge in merito alle quantità e soprattutto alla qualità dei materiali da avviare a riciclo».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.