Quantcast

Vela, lo Yacht Club Punta Ala cerca la qulificazione olimpica per tokio 2020

PUNTA ALA – Lo Yacht Club Punta Ala sta supportando il suo socio/atleta Francesco Marrai nella campagna di qualificazione per le prossime Olimpiadi di Tokio 2020 nel singolo leggero maschile Laser Standard. L’atleta livornese già presente a Rio, dove ha mancato per pochissimo la final race, ottenendo un fantastico 12 posto, sicuramente vanta una grande esperienza nonostante la sua ancor giovane età. Moltissimi i suoi risultati di grande prestigio sia in ambito giovanile che senior.

Nel merito sabato 19 maggio il presidente Alessandro Masini ha consegnato a Francesco un New Ford Transit Custom messo a disposizione dalla BlueBay spa. Un mezzo che permetterà all’atleta di effettuare i suoi spostamenti con massimo comfort e assoluta sicurezza. Per lo Yacht Club Punta Ala essere vicino ad un atleta di punta come Francesco è molto importante. La sua presenza può catalizzare l’attenzione di tutti i ragazzi della scuola vela che possono trarre ottimi stimoli dalla vicinanza di un grande campione. Lo sforzo fatto sarà sicuramente ripagato vista la grande serietà dell’atleta che da tempo rappresenta uno dei punti di forza della nostra squadra olimpica.

Francesco Marrai, nato a Pisa il 4 gennaio 1993, iscritto alla Facoltà di Ingegneria Nautica, socio sportivo dello Yacht Club Punta Ala, tesserato per le Fiamme Gialle, il Gruppo Sportivo della Guardia di Finanza, sta facendo la sua seconda campagna olimpica dopo la buona partecipazione a Rio 2016 nel singolo leggeri Laser Standard. Una classe estremamente competitiva in cui ha ottenuto numerosi successi di livello internazionale. Al momento Marrai è ottavo nella Ranking List ISAF di categoria.
Partner dello Yacht Club Punta Ala sono: Bonifiche Ferraresi, Le Stagioni d’Italia e Slam.

Commenti