Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Premio donna a una volontaria della Cri: «Franca simbolo di generosità e coraggio»

GROSSETO – Si è svolta nei giorni scorsi la conferenza “Volontariato: una scelta di vita”, a conclusione della quale è stato assegnato il Premio Donna Cif 2018. L’incontro è stato organizzato dal Centro Italiano Femminile (Cif) Comunale di Grosseto.

Cif è un’Associazione sorta nell’immediato dopoguerra, ed è profondamente radicata in tutto il territorio nazionale e ha attraversato in oltre settanta anni i vari momenti storici e le trasformazioni sempre più rapide della società e alla quale si richiede di “abitare i proprio tempo nella complessità dell’oggi con i valori di sempre”.

I relatori, Mirella Milli, assessore politiche sociali Comune di Grosseto, dottoressa Renata Natili Micheli, presidente Cif Nazionale, vice presidente CESVOT Grosseto, e il dottor Hubert Corsi, presidente Croce Rossa Italiana comitato Grosseto, hanno rappresentato a un pubblico numerosissimo e partecipe i vari aspetti di un settore sempre più diffuso nel nostro territorio e in tutta Italia e che costituisce un punto di forza e una autentica risorsa.

Nello stesso contesto è stato assegnato il Premio Donna Cif 2018 a Franca Caporali Vaglio, simbolo di un volontariato “scelto con generosità e coraggio, oltre i limiti e i confini” «Il suo percorso come volontaria della Croce Rossa Italiana – spiegano gli organizzatori – l’ha infatti portata in vari paesi del mondo, in Mozambico in missione di pace, dove riceve la Croce Commemorativa ONU, in Europa a Sarajevo (Croce commemorativa NATO) e a Valona. Dopo la caduta del regime di Ceausescu è in Romania, e poi di nuovo in missione di pace a Bagdad, dove viene insignita della medaglia d’argento al merito CRI».

Franca Caporali Vaglio è ancora impegnata in Croce Rossa in varie attività, dai contatti nelle scuole ai vari pronti interventi in città e in provincia, proseguendo quell’esempio ricevuto in famiglia e sempre attivato: il volontariato inteso come un vero e proprio dovere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.