#Amministrative2018 Tei: «Niente vitalizio e andrò in pensione come tutti a 68 anni»

MAGLIANO IN TOSCANA – «Vitalizio, eppure sembra chiaro, differenze tra chi rinuncia al vitalizio da ex consigliere regionale e chi no. Chi non rinuncia lo può riscuotere a 60 anni, circa mille euro al mese, maturati dopo cinque anni di contributi» Giancarlo Tei, candidato alla guida del Comune, torna sulla questione vitalizio.

«Chi rinuncia e io l’ho fatto – prosegue Tei – riprende i contributi versati e non lo riscuote ovviamente, e, nel mio caso da lavoratore dipendente, va in pensione a 68anni. Per chi lo prende, i contributi versati sono tali da coprire i primi cinque anni di vitalizio, poi paga la Regione con i fondi stanziati. Il “problema” nasce da quel momento».

«Ora, a me sembra chiaro – conclude Tei – se poi si vuol dire che i consiglieri regionali riscuotono troppo, si può dire, ma si parla d’altro. La campagna elettorale a volte si può fare anche correttamente».

Commenti