Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Maremma da primato: Scansano premia le eccellenze dell’impresa fotogallery

SCANSANO – Consegnate le benemerenze dell’economia scansanese: il riconoscimento è andato a Riccardo Ferrari dell’azienda di Baccinello Ofec srl moulding & countouring, Roberto Bossi dell’agriturismo Sasseta Alta, Alessandro Milaneschi e Barbara Giannoni della società agricola I Lecci e del frantoio Le Selvette, Graziano Chelli presidente della cooperativa agricola Pomonte, Benedetto Grechi presidente della cantina cooperativa Vignaioli del Morellino di Scansano.

«All’interno del ristrutturato palazzo dell’ex scuole elementari di Scansano, di fronte al pubblico delle grandi occasioni – dice una nota del Comune – l’amministrazione comunale ha premiato cinque aziende che si sono distinte, nonostante il periodo di forte crisi, per aver reso beneficio a tutto il territorio sia in termini economici che di occupazione. Un’iniziativa, fortemente voluta dal sindaco Marchi e dalla giunta, destinata a ripetersi nel tempo, per rendere omaggio a coloro che ogni giorno vivono Scansano e portano alto il nome del paese. Una località che, oltre che per la produzione del Morellino famoso in tutto il mondo, spicca anche per la presenza di altre realtà meno conosciute alle masse ma apprezzate in Italia e all’estero proprio per le sue peculiarità».

«E’ il caso dell’azienda Ofec di Baccinello – afferma il sindaco di Scansano, Francesco Marchi – diventata tra i leaders mondiali nel settore dei macchinari per la lavorazione del legno e in particolare nei settori delle contornatrici e delle fresatrici nonchè di macchine particolari derivate da tali categorie. A colpire è anche la storia della ditta legata alla chiusura delle miniera oltre che dell’inventiva dimostrata, allora come oggi, da tutta la famiglia che tutt’ora gestisce il gruppo aziendale. Poi c’è chi come il torinese Roberto Bossi ha deciso di investire in Maremma e creare un agriturismo bellissimo ed esclusivo come Sasseta Alta: un fiore all’occhiello per Scansano che grazie al suo intuito imprenditoriale contribuisce a far conoscere la zona anche all’estero. E poi ci sono le produzioni d’eccellenza della società agricola I Lecci e del frantoio Le Selvette con olio e vino che si fregiano rispettivamente delle etichette Igp Toscana e Igt con 40 dipendenti all’attivo».

«Non da meno – prosegue Marchi – la produzione cerealicola della cooperativa agricola Pomonte che ad oggi è socia fondatrice della cooperativa Granai di Toscana e produce una pasta buonissima oltre all’attività di allevamento. Ad oggi conta più di seicento soci e 25 dipendenti. Ultima non certo per importanza è la cantina Vignaioli del Morellino di Scansano, 230 soci e 25 dipendenti, che da tempo si è fatta promotrice della divulgazione del Morellino portandolo a una notorietà anche oltre i nostri confini e vincitore di numerosi premi, non ultimo quello ottenuto al Vinitaly».

«Un evento che è stato onorato anche dalla presenza del prefetto di Grosseto, Cinzia Teresa Torraco – spiega il Comune – dell’onorevole Elisabetta Ripani, esponente di Forza Italia, in carica da marzo al fianco di Mario Lolini e Roberto Berardi, e del capogruppo del Pd in Regione Toscana, Leonardo Marras. Presente anche il questore di Grosseto Domenico Ponziani, l’ex sindaco di Verona Flavio Tosi, esponente della cosiddetta “quarta gamba” di Noi con l’Italia del centrodestra, ex esponente della Lega che ha elogiato l’iniziativa dell’amministrazione e ricordato come il Morellino abbia contribuito a far conoscere Scansano nel mondo proprio grazie al suo costante impegno di divulgazione del prodotto a fiere di settore come Vinitaly».

«Soddisfazione espressa – conclude l’amministrazione – anche da parte dei premiati che con questa cerimonia, proseguita con un brindisi alla cantina dei Vignaioli, si sono sentiti ripagati dei sacrifici che quotidianamente portano avanti nonostante le difficoltà del periodo».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.