Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Acque nere, arrivano i risultati. «Siamo preoccupati, basta fare finta di niente»

Più informazioni su

ORBETELLO – Sono stati pubblicati i primi risultati delle analisi fatte fare dai cittadini alle “acque scure” presenti all’interno di un canale della laguna e che ormai da giorni fanno discutere.

Da qualche settimana i cittadini insieme alle istituzioni stanno analizzando profondamente una situazione di anomalia ambientale che si sta verificando in un tratto circoscritto in un canale della laguna, quello situato dietro alla Coop. Ad attirare l’attenzione dei cittadini, oltre ad un odore fortissimo che si alza nelle immediate vicinanze, è la presenza di un tubo di scarico che versa acque scure proprio in Laguna. Dopo alcuni ripetuti sopralluoghi, alcuni cittadini guidati dal presidente dei pescatori sportivi di Orbetello, Fabio Lubrano, hanno deciso di fare una colletta per richiedere in via privata delle analisi su alcuni dei valori dell’acqua in questione. I risultati sono stati pubblicati su Facebook insieme ad una spiegazione dei valori fatta da un biologo che serve a spiegare in parole povere il significato delle cifre riportate.

Dal suo commento si evince che tutti i valori sono oltre i limiti di norma e che potrebbero causare dei disagi all’ecosistema laguanare (come si vede nella immagini in basso pubblicata oggi sui social network)

Analisi acque nere 2018

E’ importante sottolineare che il canale in questione è circoscritto e non sversa in laguna. Inoltre non interessa affatto la pesca come sottolinea Lubrano «La nostra azione è stata fatta per portare a conoscenza la popolazione che in laguna spesse volte si commettono atti di sfregio ambientale orribili, e che siamo stufi di far finta di niente.Inutili sono gli allarmismi relativi ai pesci od altro visto che trattasi di un canale abbastanza circoscritto e soprattutto in una zona non certamente di pesca, perché già fortemente compromessa dall’area Sitoco»

La situazione non è passata inosservata alle istituzioni, la Polizia Municipale infatti, nei giorni scorsi ha aperto un’indagine atta a scoprire l’emergenza nella sua totalità, quindi non solo lo stato delle acque ma anche come procedere una volta scoperte le cause della criticità.

Non resta che aspettare la fine delle indagini per scoprire il da farsi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.