Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

#Amministrative2018, ecco la squadra di Scapin. «No gessi a Gavorrano e il municipio ai Bagnetti» fotogallery

GAVORRANO – Patrizia Scapin apre la sua campagna elettorale e presenta i 12 candidati della lista “Movimento Gavorrano Bene Comune”, sostenuta da Sinistra Italiana, Liberi Uguali, Pci, Potere al Popolo, dal “Comitato No Gessi alla Cava della Vallina”, dal 2Comitato Difesa del Bruna”, “Comitato Giovani Gavorranesi per Scapin Sindaco”.. Tra in candidati cinque sono donne e sette uomini. Il candidato più giovane è Ettore Rossi (22 anni) e il più anziano Mauro Lorenzini (64 anni). Due sono gli esponenti politici della lista: Nicola Menale, coordinatore di Sinistra Italiana, e Lorenzini, in quota al Pci. Maurizio Sani è il candidato che rappresenta il Comitato No Gessi alla Vallina. Quattro i candi

Alla presentazione dei candidati è intervenuto anche Massimo Emiliani, presidente del Comitato Difesa del Bruna che ha annunciato il sostengo da parte del comitato alla candidatura a sindaco di Patrizia Scapin. Emiliani ha anche annunciato che a breve i due comitati, che si oppongono allo stoccaggio dei gessi alla Vallina e alla Bartolina, uniranno le loro forze. «La battaglia è unica – ha detto Emiliani – e per questo è giusto che i due comitato si muovano insieme».
Tra le novità della politica gavorranese c’è il “Comitato Giovani” che esprime ben tre candidati in lista. «Questo comitato – ha speigato Ettore Rossi – è nato per avvicinare i giovani alla politica, ma anche la politica alle esigenze dei giovani ed è per questo che lanciamo l’appello a tutti i giovani del territorio per contattarci e avanzare le loro proposte per la nostra realtà».

«Vogliamo continuare il lavoro che abbiamo fatto negli ultimi anni – ha detto Patrizia Scapin – nei quali siamo stati all’opposizione. Ci sono tutti i presupposti per farlo alla guida del Comune. La lista che sostiene la mia candidatura a sindaco è nata dall’unione di forze politiche e di società civile che ha una forte rappresentanza tra i candidati. Tra le nostre priorità c’è la difesa dei beni comuni, come l’acqua. Noi chiederemo in caso di mia elezioni un rapporto diverso con Acquedotto del Fiora. Vogliamo investimenti consistenti sulla rete idrica del Comune di Gavorrano che è vecchia e dà molto problemi. Un’altra parte importante del nostro programma riguarda le scuole: noi vogliamo fare degli interventi sugli edifici scolastici del nostro Comune. Parlando di progetti vogliamo spostare il municipio di Gavorrano nell’ala dei Bagnetti che è ancora da ristrutturare».

Questione Gessi. «Siamo contrari ad entrambe le ipotesi. Quindi no gessi alla Vallina e no alla Bartolina. Chiediam che venga sospeso l’iter per la scelta dei siti di stoccaggio. La nostra proposta prevede la convocazione di un tavolo di confronto tra enti locali, industria e sindacati per cercare una soluzione alternativa allo stoccaggio.

Ecco tutti i nomi in lista candidato per candidato: Sophia Melillo, Nadia Giuntoli, Gioia Pinzi, Ettore Rossi, Mauro Lorenzini, Letizia Tanzini, Cesare Maria Martini, Nicola Menale, Francesca Ciucci, Maurizio Sani, Tommaso Rabiti, Sandro Signori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.