Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Le acque termali”: il primo premio agli studenti del Rosmini

Più informazioni su

GROSSETO – Nel corso del convegno “Acque tiepide, calde…scottanti” promosso dal Rotary Club Grosseto e dalla Fondazione Rotariana di Grosseto “Carlo Berliri Zoppi” si è svolta la cerimonia di premiazione del concorso “Le acque termali”. Il primo premio di 2.000 euro è stato conferito agli alunni della classe 3A del Liceo Economico Sociale “Antonio Rosmini”.

Al concorso hanno partecipato sei istituti della provincia di Grosseto: i 14 elaborati presentati avevano come obiettivo la realizzazione di studi sull’importanza delle acque termali in diversi settori quali la scienza, l’archeologia, la storia, la sanità e l’economia. Settori che da sempre ricoprono notevole importanza per la provincia di Grosseto.

Gli alunni del Liceo Economico Sociale, guidati dal docente tutor prof.ssa Maria Elena Simoncelli, hanno affrontato la sfida, scegliendo un tema attinente il loro percorso di studio : “Localizzazione, caratteristiche, economia e modalità di gestione degli impianti termali esistenti, di quelli funzionanti e di quelli potenzialmente realizzabili in provincia di Grosseto”. Gli studenti nel loro elaborato hanno studiato i diversi tipi di terme, sottolineando i diversi benefici e i servizi che esse offrono. In particolare poi hanno condotto un’indagine sulle antiche terme di Roselle, un luogo della memoria storica dei grossetani, che anche il Comune ha l’intenzione di riportare al suo antico splendore.

Il primo premio è stato assegnato con la seguente motivazione : ‘per l’ampiezza del profilo tematico, l’estensione dell’analisi riferita al territorio e alle caratteristiche del comparto economico. Per la molteplicità delle fonti di informazione e delle chiavi interpretative dei fenomeni. Per la scioltezza e l’attualità delle modalità di comunicazione’.

«I ragazzi sono stati contenti di questo riconoscimento e anche la dirigente, dott.ssa Gloria Lamioni, si è detta soddisfatta del lavoro svolto dagli alunni che, ancora una volta, hanno dimostrato di saper coniugare le competenze acquisite sui banchi di scuola con la complessa realtà del mondo che li circonda. A conclusione di questo progetto un ringraziamento particolare va al Rotary Club Grosseto e alla Fondazione Rotariana di Grosseto “Carlo Berliri Zoppi” perché, con le loro stimolanti attività, permettono agli studenti di dimostrare le loro capacità comunicative, la loro inventiva e la loro voglia di mettersi in gioco. Ma naturalmente i complimenti più grandi vanno ai ragazzi».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.