Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Maremmana”: alle giornate europee dello sport tornano le bici d’epoca

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – Passeggiando per le strade del centro di Castiglione della Pescaia in questo lungo fine settimana, che inizia da domani, venerdì 11 maggio, non si potrà fare a meno d’imbattesi in un plotone colorato di ciclisti con famiglie al seguito, pronte ad invadere la cittadina balneare, in occasione della “Maremmana”, manifestazione ciclistica con bici d’epoca, in forte sviluppo su tutto il territorio nazionale, che quest’anno è anche la seconda tappa della Coppa Toscana.

La Maremmana, è una raduno di bici d’epoca organizzato dal Gruppo ciclistico Castiglionese e fa parte degli eventi clou delle Giornate europee dello sport, organizzate dall’Amministrazione comunale della cittadina balneare.
Domani, venerdì, in piazza Garibaldi, punto di ritrovo e il cuore di tutta la manifestazione, saranno allestiti i vari stand, che ospiteranno il mercatino, bici e componenti d’epoca. A poca distanza, nella sala consiliare di via Cesare Battisti verrà aperta la mostra museo di bici d’epoca.

Sabato 12 maggio, si terrà la cronometro vintage riservata agli atleti regolarmente tesserati. Il ritrovo per le iscrizioni, sempre in piazza Garibaldi, è fissato per le 13. La corsa contro il tempo prenderà il via alle 15 da via Roma, sul lungomare di ponente e il traguardo sarà posto nei pressi degli impianti sportivi in località Casa Mora.
Damenica 13 maggio, alle 8:30 prenderà il via “La Maremmana”, la cicloturistica articolata su cinque percorsi. La passeggiata elegante a marcia controllata, 25 chilometri con brevi settori di strade bianche, adatto anche a bici di pregio. Dopo il ristoro è prevista una sosta al museo storico militare. Il percorso cicloturistico, sulla distanza di 50 chilometri, 10 dei quali su strade bianche ed è possibile coprire questa distanza anche agli atleti che sono in possesso della sola certificazione medico generica per il ciclismo.

I ristori, per chi sceglierà questo itinerario, saranno alla Badiola e alle Mortelle.
Il giro corto, 70 chilometri, con 16 di settori di strade bianche, il medio, 95 i chilometri con 28 su strade non asfaltate. Il lungo prevede 145 chilometri e 33 saranno su strade bianche. Chi sceglierà questa distanza arriverà fino a Roccastrada, scoprendo panorami davvero unici.

Gli atleti, dopo aver oltrepassato il traguardo finale di piazza Garibaldi potranno prendere parte al pasta party organizzato presso il Centro sociale castiglionese e le premiazioni si terranno alle 16:30.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.