Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Infiltrazioni al liceo: «Non bastano i rattoppi, la Provincia deve intervenire»

CASTEL DEL PIANO – “Infiltrazioni d’acqua al liceo scientifico: macchie d’umidità e rattoppi non possono continuare ad essere compagni di studio dei giovani amiatini” così l’Unione Comunale PD chiede alla Provincia interventi strutturali per l’edificio.

“Si fa sempre un gran parlare di edilizia scolastica e di sicurezza degli studenti – prosegue l?unione Comunale in una nota – quando invece, troppo spesso, vengono considerate come le ultime ruote del carro. L’istruzione è una via d’emancipazione, un’opportunità fondamentale per la crescita di ognuno di noi, un’occasione per conoscere il mondo che ci circonda, per tutto questo va garantita senza lasciare nessuno indietro. Quando i soldi scarseggiano sappiamo bene che i primi a rimetterci sono i più marginali, i servizi a disposizione di chi è lontano dai grandi centri urbani. Proprio questo sta accadendo, da ormai troppo tempo, agli studenti del Liceo Scientifico “E.Fermi” di Castel del Piano, che anche quest anno, hanno avuto a che fare con infiltrazioni, sintomi di problemi strutturali, già segnalati alla Provincia di Grosseto, che mantiene la competenza sugli istituti superiori, ma che certificano un problema profondo”.

“Recentemente la Provincia ha finanziato con una cifra molto importante lavori di ristrutturazione al Liceo delle Scienze Umane “G.D. Peri” di Arcidosso – illustra il Pd – lo scorso anno il Comune di Castel del Piano è intervenuto con 40.000 euro sulla palestra che serve sia le scuole medie che l’adiacente liceo Fermi”.

“Non vorrei che l’ultimo intervento importante della Provincia di Grosseto sullo scientifico sia quello fatto nel lontano anno scolastico 2009/2010 quando ero rappresentante d’istituto – afferma Federico Badini, Segretario PD di Castel del Piano – con gli allora Assessori al Bilancio e alle Infrastrutture Balocchi e Pianigiani che ci incontrarono in assemblea dopo che avevamo anche indetto uno sciopero per le continue infiltrazioni che colpivano l’edificio. Speriamo che il Presidente della Provincia voglia sedersi al tavolo per concordare interventi decisi e strutturali mostrando la stessa attenzione di quell’amministrazione provinciale”

“Basta, quindi, con i rattoppi – prosegue l’Unione Comunale – ma avanti con un piano d’intervento qualificato e preciso che risolva i problemi del passato, con la collaborazione tra istituzioni ma soprattutto ascoltando le necessità di studenti, insegnanti e del personale che frequentano ogni giorno il plesso. La questione sarà portata all’attenzione del sindaco e del consiglio comunale ma anche del consiglio provinciale”.

“Come possono i nostri ragazzi – conclude la nota del Pd – gli insegnanti ed il personale tutto aver voglia di frequentare un edificio dove c’è il rischio di trovarsi stanze allagate? Non si può sorvolare sulla qualità degli edifici, la Provincia deve fare la sua parte ascoltando tutti i territori e collaborando con i comuni”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.