Rifiuti, diatriba sulle esternalizzazioni. Ato risponde ai 5 Stelle: «Avete i documenti in Pec»

GROSSETO – “Abbiamo già inviato i documenti via posta elettronica certificata, all’indirizzo che ci è stato indicato” così il direttore generale di Ato Toscana Sud, Paolo Diprima, risponde al Movimento 5 Stelle territoriale, che aveva accusato l’Autorità d’Ambito di non aver risposto alla richiesta di documenti su autorizzazioni riguardanti l’esternalizzazione della raccolta dell’immondizia indifferenziata in provincia.

“Si precisa – scrive Paolo Diprima – che con Pec di venerdì 4 maggio ore 10.37 indirizzata a pisaniantonella@pec.it, di cui si conserva ricevuta di regolare consegna, Ato Toscana Sud ha fornito tutta la documentazione richiesta con la sua istanza del 14 aprile 2018, unitamente ad una nota esplicativa che ricostruisce le fonti normative e contrattuali della questione da lei sollevata”.

“Si resta come sempre a disposizione nelle sedi istituzionali – conclude il direttore – per fornire a tutti i rappresentanti dei Comuni partecipanti all’Ato ogni informazione da essi richiesta, nello stretto tempo necessario per la nuova Direzione Generale a ricostruire vicende che risalgono a prima del suo insediamento”.

Commenti