Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Urbanistica, lavori pubblici e promozione turistica: tutte le novità a Civitella Paganico

CIVITELLA PAGANICO – «Il 30 aprile si è svolto un Consiglio comunale nel quale sono stati approvati all’unanimità una serie di provvedimenti decisivi per il futuro del nostro Comune» esordisce così il sindaco di Civitella Paganico, Alessandra Biondi, che spiega: «Per prima cosa, l’approvazione di una convenzione con i comuni di Cinigiano e Campagnatico per la costituzione dell’ufficio associato di Piano che si occuperà di redarre il nuovo Piano Strutturale Intercomunale. La Legge Regionale 65/2014 dispone l’obbligo di avviare, entro cinque anni dalla sua entrata in vigore, il procedimento per la formazione del nuovo piano strutturale, promuovendo anche forme d’incentivazione per la redazione dei piani strutturali intercomunali. Abbiamo quindi ritenuto vantaggioso avviare il percorso per la redazione del Piano Intercomunale sin da ora, sia per la naturale similitudine del territorio dei tre comuni che può costituire un valore aggiunto nell’ambito della pianificazione strategica, ma anche per precorrere i tempi e avere il nuovo Piano alla scadenza del Regolamento Urbanistico nel 2019».

«L’altra importante convenzione – continua Alessandra Biondi – riguarda la gestione in forma associata sempre tra i comuni di Civitella Paganico, Cinigiano e Campagnatico del Servizio lavori pubblici, manutenzioni, patrimonio e ambiente. Con questo atto si pongono le basi per un progetto di riorganizzazione degli uffici che era contenuto nel programma di mandato ma che fino ad oggi non era stato possibile realizzare. Attualmente l’area tecnica del nostro Comune comprende lavori pubblici, patrimonio, ambiente e urbanistica, quest’ultima già associata al comune di Cinigiano. Con questa riorganizzazione andiamo a suddividere l’area tecnica in due settori: quello dell’urbanistica, edilizia e suap da quello dei lavori pubblici, manutenzioni, patrimonio e ambiente, limitatamente alla gestione dei rifiuti e i rapporti con ATO e Sei Toscana. L’organizzazione di un ufficio associato tra i tre Comuni ci permetterà, come auspichiamo, di migliorare la qualità dei servizi erogati al cittadino e di ottimizzare l’utilizzo delle risorse economico-finanziarie, del personale e dei mezzi a disposizione».

«Sempre in questo consiglio comunale – aggiunge Biondi – abbiamo approvato due protocolli riguardanti la promozione turistica su cui come amministrazione stiamo puntando molto. Il primo è l’adesione a un Protocollo d’intesa tra Seam, la società che gestisce l’aeroporto, la Camera di Commercio, i Comuni e alcuni tour operator per promuovere il territorio nella sua interezza e proporre dei pacchetti turistici “tagliati” sulla Maremma. L’altro è “Portargentario”, un progetto che cerca di convogliare i turisti che arrivano con le navi da crociera a scoprire le bellezze della nostra provincia, comprese le zone dell’entroterra. Abbiamo deciso – conclude il Sindaco – di stare dentro a questi progetti, anche prevedendo una piccola spesa di bilancio, per fare sistema e lavorare insieme a più soggetti. Speriamo che gli operatori economici locali comprendano la sfida e siano protagonisti, insieme all’amministrazione, di questo processo volto alla crescita economica del territorio».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.