Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rally, Maestrini al campionato italiano. Impegnato nella Tarda Florio

Il pilota di Scarlino, reduce da due undicesime posizioni assolute conquistate nei primi due appuntamenti di Campionato Italiano Rally, è atteso sulle strade della celebre gara siciliana al volante della Skoda Fabia R5.

Più informazioni su

SCARLINO – Sarà della partita, una delle più attese, Leopoldo Maestrini. Il pilota grossetano, reduce da due undicesime posizioni conseguite sull’asfalto dei primi due appuntamenti di Campionato Italiano Rally, è atteso sulla pedana di partenza della Targa Florio, cornice che – nei giorni 4-5 maggio, in provincia di Palermo – è pronta a confermare la celebrità di quella che da sempre è considerata la corsa più antica al mondo (Foto: Massimo Bettiol).

Al volante della Skoda Fabia R5 messa a disposizione dal team P.A. Racing ed assistito alle note da Daniele Michi, il portacolori della scuderia P.S.G. Rally è atteso alla conferma di quelle sensazioni positive destate nel corso dell’avvio “tricolore”, contesto che Leopoldo Maestrini ha posto al centro della propria programmazione.

“Dopo due top ten soltanto sfiorate, logico che l’obiettivo sia quello di riuscire a rientrare nelle prime dieci posizioni assolute – il commento di Leopoldo Maestrini – anche se, visto che si tratta della mia prima partecipazione ad un contesto blasonato come la Targa Florio, riuscire a viverla a pieno ed archiviarla sulla pedana d’arrivo credo possa considerarsi un risultato positivo. In ogni caso, daremo il massimo per concretizzare tutte quelle buone sensazioni destate, la vettura si sta confermando di primo livello”.

La Targa Florio, terzo appuntamento della serie tricolore dopo le “manche” di Rally Il Ciocco e Rallye Sanremo, avrà il suo quartier generale a Termini Imerese. La partenza della gara è prevista, venerdì 4 maggio, nella centralissima Piazza Giuseppe Verdi. Sarà invece Cefalù ad ospitare la sede di arrivo, location dove, sabato 5 maggio, i protagonisti della gara archivieranno sedici passaggi sulle prove speciali disegnate dal comitato organizzatore.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.