Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Capalbio e Bagnoregio firmano il Patto dell’amicizia

Il sindaco Luigi Bellumori: "Uno scambio importante con una realtà storico-culturale conosciuta in tutto il mondo"

Più informazioni su

CAPALBIO – La Giunta Comunale  allo scopo di stabilire più stretti legami tra il Comune di Capalbio ed il Comune di Bagnoregio  in pieno spirito di amicizia e di collaborazione efficace e solidale  nei vari settori della vita civica, ha deliberato la firma del Patto di Amicizia tra i due Comuni. La stipula dell’accordo riguarda lo scambio di esperienze e informazioni nel campo del turismo, dell’arte e dell’educazione, con promozione e sviluppo di relazione istituzionali in campo educativo e culturale. L’iniziativa riguarda altresì lo scambio di esperienza nella comunicazione finalizzata alla promozione e fruizione turistica del territorio

e lo scambio di esperienze nel settore della formazione del personale amministrativo dei due Comuni.
Attività con le scuole al fine di favorire incontri tra coetanei,
scambi tra istituzioni culturali per portare a conoscenza delle proprie comunità la storia e la cultura del territorio e  scambi tra associazioni culturali che operino nel campo dellarte e dello spettacolo per favorire il processo di conoscenza dei rispettivi contesti culturali. In tutto 6 articoli per sancire il percorso
 di iniziative di scambio sia sul versante socio-culturale che economico-professionale tra le due Comunità. Bellumori ed il Sindaco di Bagnoregio Francesco Bigiotti si erano incontrati già nel febbraio scorso ora la firma del Patto a novembre il primo gemellaggio per un’importante mostra dai palazzi di Bagnoregio a Palazzo Collacchioni. “Con il Sindaco Bigiotti che conosce bene il nostro territorio” spiega Bellumori ” abbiamo fatto considerazioni di carattere generale e particolare stilando una vera e propria lista di peculiarità ed assonanze fra i due Comuni. Confidiamo che questo bagaglio di conoscenze ed esperienze culturali e conoscitive possano essere fruttuose in termini culturali per entrambe le Comunita’ ed i loro avventori anche e soprattutto per  quei periodi di minore frequentazione. Uno scambio importante con una realtà storico-culturale conosciuta in tutto il mondo”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.