Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La gara: per “Branzino The Challenge” 100 concorrenti provenienti da tutta Europa

ORBETELLO – Tutto pronto per la seconda edizione della competizione sportiva Internazionale dedicata alla spigola “Branzino The Challenge”, in programma per il prossimo weekend nella laguna di Orbetello. Grande l’attesa per la singolare Cena di Gala firmata dallo chef Umberto Amato che metterà nel piatto le eccellenze della laguna, del mare e della straordinaria pianura maremmana.

Le ricette, realizzate per l’occasione, saranno un mix tra mare e laguna a cominciare dall’antipasto che prevede un singolare Calamaro ripieno di ricotta e mortadella arrosto con pappa al pomodoro. Convinto sostenitore della filiera corta, Amato prosegue con i Paccaroni (piccoli cannelloni fatti a mano) al nero di Calamaro ripieni di Cefalo e gratinati con salsa alla Curcuma. Il secondo piatto prevede un Turbante di Orata alle erbe Mediterranee su ratatouille di Verdure di stagione per chiudere poi un una variante “morbida” di un dolce tipico della tradizione maremmana lo Stinco di Morto servito con crema al Pistacchio. La cena, che si svolgerà grazie alla collaborazione de I Pescatori di Orbetello nella scuderia ottocentesca, completamente restaurata e trasformata in un particolare ristorante, darà il benvenuto ufficiale ai cento iscritti a “Branzino The Challenge”, molti dei quali provenienti da diversi paesi d’Europa che avranno così modo di assaporare le prelibatezze locali.

“Branzino The Challenge” manifestazione, patrocinata (e in parte finanziata) dall’amministrazione comunale di Orbetello, organizzata da Insidefishing e Galaxy Kayaks vede la collaborazione di diverse realtà del territorio. La base operativa dell’evento è la piattaforma del circolo canottieri di Orbetello, alle porte della città, da dove partirà la gara, alle ore 8 di Sabato 5 maggio, quando i Kayak scenderanno nelle acque della Laguna di Levante.

La domenica invece, si solcheranno le acque della Laguna di Ponente. Sette le ore a disposizione per ogni sessione di gara. I risultati delle due sessioni di pesca, al termine della competizione, saranno sommati per stilare la classifica finale strutturata sia a livello individuale che a team. Il punteggio si baserà sulla lunghezza delle spigole catturate, assegnando un punto per ogni centimetro della misura delle varie prede. Per facilitare il rapido rilascio delle spigole e per verificare la lunghezza delle prede, si dovrà inviare una foto, su apposito misuratore tramite applicazione WhatsApp, al recapito di riferimento degli organizzatori.

Durante le sette ore di gara nell’area della piattaforma del circolo canottieri sarà allestita un’area espositiva dedicata a partner e sponsor, che organizzeranno attività dimostrative rivolte anche al pubblico. Le premiazioni si terranno domenica 5 maggio alle 17, sempre presso l’area Canottieri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.