Quantcast
Natura

Terramare in Corsica per testare il livello tecnico su trekking, kayak, sup e softrafting

Terramare

CORSICA – È partito questa mattina il viaggio avventura dell’associazione grossetana Terramare in Corsica, per testare il livello tecnico dei suoi istruttori tra percorsi trekking, cascate, fiumi e naturalmente mare. L’associazione Terramare, che organizza durante l’anno escursioni su tutto il territorio maremmano, è l’unica associazione toscana, affiliata Uisp, a compiere un’esperienza outdoor in grado di unire trekking, kayak, stand-up paddle e softrafting fuori dai confini italiani.

“Questa è la nostra prima vera missione sportiva all’estero come Terramare – spiega Maurizio Zaccherotti, presidente dell’Asd Terramare e vicepresidente Uisp Grosseto – e sono sicuro che sarà un’esperienza importante per tutto il gruppo. Saliremo fino a 2000 metri per scendere poi lungo il fiume con le canoe e il sup, fino ad arrivare al mare dove continueremo l’allenamento. Tutto questo per diventare sempre più un’organizzazione specializzata nell’outdoor e nelle esplorazioni. Festeggeremo i 70 anni di Uisp mettendo la prima bandiera Terramare in terra francese, nella bellissima e selvaggia Corsica”.

Il gruppo, composto da 16 persone tra le quali figurano 5 istruttori grossetani di trekking, stand-up paddle e softrafting, lavorerà per 4 giorni nella natura selvaggia della Corsica con un programma a tappe giornaliere che si concluderà il primo maggio.

L’itinerario è stato organizzato nella regione di Sarì-Solenzara, nel sud-est della Corsica, dove ci sarà il campo base. Nella prima tappa previsto un trekking sulle cascate di Purcaraccia, con un dislivello di 250 metri, mentre nella seconda tappa spazio a kayak, sup e softrafting sul fiume Travo. Infine la terza tappa trekking sul Gran tour della Corsica fino a un’altezza di 2000 metri alla scoperta delle Pozzine. Sarà possibile seguire il viaggio dei grossetani sulla pagina Facebook dell’associazione.

commenta