Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Predatori, Confagricoltura e Cia dal Prefetto: «Una piaga, deve intervenire Roma»

Incontro questa mattina tra i vertici di Cia-Grosseto, Confagricoltura Grosseto e Cinzia Teresa Torracco, Prefetto di Grosseto. L’incontro è stato convocato per discutere degli attacchi dei predatori, un problema che le associazioni definiscono una piaga non più sostenibile.

“I predatori – dicono le associazioni – hanno oramai messo in ginocchio quelle aziende che continuano a credere nella buona agricoltura e continuano a lavorarvi”.
“Siamo venuti dalla massima autorità presente sul territorio – commenta Claudio Capecchi, presidente della Confederazione grossetana alla fine dell’incontro – perché la questione animali selvatici nel nostro territorio da tempo é fuori controllo. Compito nostro, oltre che nostra precisa volontà, è trovare dei percorsi che possano tutelare gli imprenditori agricoli, il loro lavoro e il loro reddito. Sono molte le aziende che in questi anni hanno fatto importanti investimenti per arginare questa piaga ma evidentemente non sono sufficienti. Siamo dunque venuti a colloquio con il Prefetto per chiedere sostengo e appoggio e perché si faccia portavoce di questa situazione”.

“Senza esagerare – prosegue il presidente – possiamo dire che nessun settore produttivo è indenne dalle conseguenze provocate dagli animali. Certo i predatori sono i più feroci ma tanti altri animali non sono meno dannosi”.
“È bene inoltre ricordare – aggiunge – che la scelta di oggi non solo è motivata dalla necessità di difendere gli agricoltori ma anche i consumatori che rischiano di non avere più sulle loro tavole prodotti eccellenti”.

“Ringraziamo il Prefetto per tutta la sua disponibilità – conclude Capecchi- essere ricevuti e ascoltati dalle istituzioni rafforza la nostra consapevolezza che ci sono margini di soluzioni e che possiamo dunque continuare a lavorare per nuove strategie”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.