Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Basket, la Gea si arrende al Lucca. A Venturina “vincere” è la parola d’ordine

Più informazioni su

GROSSETO – Inattesa sconfitta casalinga per la Gea Cooplat che, nella tredicesima giornata di ritorno del campionato di serie D, s’arrende alla Libertas Lucca (77-80 il finale) al termine di una partita dai due volti.

Contro un avversario che, come previsto, è sceso al Palasport di via Austria solo con l’intento di allungare la serie positiva di quattro vittorie, visto che ormai non ha più velleità di classifica, il quintetto allenato da David Furi si è espressa abbastanza bene in attacco, anche se la difesa a uomo troppo spesso non è riuscita a fermare le incursioni di Poli (25 punti, con cinque tiri da tre), Mattei e Susini. Il Grosseto ha avuto una buona media realizzativa, che gli ha consentito di rimanere avanti nei primi due quarti, ma dal +7 del terzo periodo la gara è stata cambiata dalla Libertas che una volta passata in avanti ha ribattuto colpo su colpo, fino a mettere insieme un bottino di ottanta punti.
«Mi assumo tutte le responsabilità di questa sconfitta – ha detto il coach David Furi a fine gara – ho pensato, sbagliando, di poter vincere questa partita e per questo ho cercato di risparmiare alcuni giocatori fondamentali, pensando all’impegno di mercoledì a Venturina. Con questo caldo sono consapevole che per i nostri atleti è difficile dare il massimo in tre gare in una settimana. Complimenti comunque a Lucca, che si è confermata una bella squadra».

Un ko che mette in condizione la Gea di dover cercare il blitz a Venturina e vincere domenica prossima con il Donoratico per avere chances di playoff.
La Cooplat è partita con un ottimo 9-2, ma ben presto i lucchesi si riportano sotto. Due bombe di capitan Santolamazza servono comunque a chiudere i primi dieci minuti con cinque lunghezze di vantaggio. Nel secondo quarto i grossetani arrivano due volte a più sei (27-21, 30-24). Con un mini-break e una tripla di Poli la Libertas Lucca riesce addirittura a portarsi avanti di tre punti (35-38). Una bomba di Contri, a segno anche dalla lunetta consentono alla Gea di andare all’intervallo sopra di tre punti.
Al rientro dagli spogliatoi Grosseto va subito sopra di sette punti (47-40), vantaggio dilapidato nel giro di qualche minuto, con Lucca che si porta a suon di bombe prima a più 3 (49-52), poi addirittura a più 5.

La formazione ospite conserva il vantaggio anche nell’ultimo periodo. La Cooplat ha lottato con i denti e con il cuore, arrivando fino al meno 1, ma Lucca ha nuovamente allungato. Con determinazione i biancorossi hanno recuperato qualche punto sono arrivati a 11”3 con la palla in mano sotto di tre punti, ma le conclusioni da tre punti di Furi e Santolamazza non hanno avuto fortuna e Lucca ha potuto brindare per la quinta volta di fila.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.