Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

TUTTI i nomi dei candidati, Borghini presenta squadra e programma

MONTE ARGENTARIO – Sono stati presentati ieri i candidati della lista civica Proposta Comune che correra alle prossime elezioni amministrative del 10 giugno per il Comune di Monte Argentario. Nell’occasione è stato presentato anche il programma definitivo. A parlare per primo è stato Lupo Rattazzi, figlio della ex sindaca dell’Argentario Susanna Agnelli rimasta nel cuore dei cittadini anche dopo il suo mandato.

«Sono qui per ribadire i motivi che mi hanno spinto ad appoggiare la candidatura del nostro amico Franco. La politica è una cosa seria e complessa. L’esperienza è fondamentale, e Franco Borghini è una persona d’esperienza. Confermo oggi che accetterò di buon grado la sua richiesta di fare il delegato su Roma per rappresentare il nostro bellissimo comune. Continuerò a seguire questa avventura e tutti voi potete è potrete contare su di me».

A parlare subito dopo il candidato a sindaco Franco Borghini. «Siamo orgogliosi di essere qui, ad un anno dall’inizio di questa avventura. Possiamo andare a testa alta nei confronti dei nostri avversari per la lealtà con cui si è caratterizzata la nostra campagna. Il nostro è un programma serio. La nostra è una proposta seria – continua -. Sarò a Porto Ercole una volta a settimana per operare al meglio nel paese. Cambieremo il segretario comunale di questo comune e vorremmo nominarne uno nuovo che non è mai stato all’Argentario. Non rinnoveremo il contratto in scadenza all’Andreani riscossioni e non daremo a nessun altro la concessione, anzi, faremo la riscossione diretta dei tributi. In tutto questo cercheremo di far mantenere il posto di lavoro a chi attualmente lavora per Andreani. Vorremmo ricreare un rapporto di cordialità con i cittadini attraverso la trasparenza».

«Verranno introdotti anche dieci “segnalatori”, cinque per porto Ercole e cinque per porto Santo Stefano, affinché ci segnalino tutti i problemi relativi ai loro quartieri. Un altro elemento da valorizzare e da rafforzare sarà il volontariato – precisa -. Nell’ambito sociale ci sono due progetti che non vogliamo abbandonare. Il primo sarebbe quello di destinare tutti i beni in scadenza a tutte le persone davvero bisognose del nostro comune. L’altro progetto irrinunciabile è l’applicazione della legge 112. In collaborazione con il sindaco di Orbetello, di Capalbio e la Asl dobbiamo trovare una struttura dove tutti i ragazzi bisognosi abbiano un’assistenza completa e decorosa. Crediamo inoltre di dover dare lavoro ai giovani e ci impegneremo per la professionalizzazione dei ragazzi e per facilitare il loro inserimento nel mondo del lavoro».

«Dobbiamo inoltre dialogare con tutte le port-authority per avere una gestione corale dei nostri tre porti. Di grande importanza è il lavoro che ci prefiggiamo per il porto di Porto Ercole, dove andremmo a ridefinire le banchine. Quello della portualità sarà un assessorato curato direttamente dal sindaco. Dal punto di vista finanziario ci stiamo già muovendo e prendendo accordi con le banche che saranno disponibili per permettere un rientro moneta di milioni di euro che sarebbe una benedizione per le società del territorio – conclude -. Il nostro slogan sarà “il comune deve stare più aperto di giorno e poi chiuso di notte”»

Nel programma cartaceo definitivo sono specificati tutti i punti fondamentali su cui lavorerà la lista in caso di vittoria: come già detto dal candidato Borghini, hanno una grande importanza le politiche del lavoro giovanile e le politiche di lavoro in generale, sia a terra che per mare, con particolare attenzione alla collaborazione con le varie autorità portuali, essendo il settore marittimo fondamentale per tutto la penisola. L’altro grande punto fondamentale è quello che riguarda il rafforzamento dei rapporti con le associazioni e la Asl. Si parla inoltre di opere pubbliche, su tutte spiccano la metanizzazione di Porto Ercole e la questione dell’aeronautica per Porto Santo Stefano che secondo il candidato «non potrà essere affrontata in tempi brevi ». Di seguito i nomi dei candidati consiglieri comunali: Azelio Bagnoli: geometra, Francesca Ballini: commerciante, Katia bianchi: associazioni volontariato, Alessandra Chiocca: consulente informatica, Cecilia Costagliola: avvocato, Mirko Costaglione: amministratore di condominio, Alessio Costanzo: studente di giurisprudenza, Santi Dubbiosi: marittimo, Alessandra Fanciulli: architetto, Marcella Fantaccini: assistente, Antonella Galatolo: addetta alle vendite, Brunella Loffredo: dipendente laboratorio artigianale, Vincenzo Erasmo Quodnam: imprenditore nautico e assicuratore, Giuseppe Sordini: fornaio, Michele Vaiani: impiegato di agenzia marittima,Riccardo Alocci: imprenditore nautico.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.