Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Festambiente compie 30 anni e festeggia con il cibo italiano e la dieta mediterranea

RISPESCIA – Sarà di nuovo un’estate in compagnia di Festambiente, il festival nazionale di Legambiente, che quest’anno compie trent’anni e lo farà con un’edizione speciale, tutta dedicata al patrimonio enogastronomico italiano, dal 10 al 19 agosto, a Rispescia, nel Parco Regionale della Maremma. Dieci giorni in cui il cibo biologico e di qualità sarà il vero protagonista con degustazioni di prodotti tipici, mostre mercato, ristorazione bio e tradizionale e un padiglione interamente dedicato al cibo italiano e alla dieta mediterranea.

Il 2018 è l’Anno nazionale del Cibo italiano, indetto dai Ministeri delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, dei Beni Culturali e del Turismo e Festambiente ha deciso di dedicare la Trentesima Edizione al Cibo Italiano, una tematica pienamente in linea con la filosofia del festival, quella del mangiar bene e del mangiar sano e con il rapporto che sussiste tra ecologia e agricoltura. Festambiente, del resto, è sinonimo di alimentazione e lo ha dimostrato ogni anno con i numerosi spazi dedicati al patrimonio enogastronomico nostrano per tutti i gusti e per tutte le età, ecco quali:

Il Padiglione del Cibo italiano e della Dieta mediterranea

Nato per festeggiare il Trentennale ma anche l’Anno nazionale del Cibo italiano indetto dai Ministeri delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, dei Beni Culturali e del Turismo, il Padiglione del Cibo italiano e della Dieta mediterranea sarà un nuovo spazio nel panorama del festival, dedicato al cibo italiano come patrimonio culturale e identità nazionale, in cui si uniscono tradizione e innovazione. Sarà presente nell’area espositiva di Festambiente e conterrà il meglio dell’agroalimentare italiano, con un’attenzione ai prodotti, tradizionali, tipici e biologici legati ai territori delle nostre Regioni. Tante le degustazioni, gli show cooking e le presentazioni di libri e progetti in programma. I trent’anni di Festambiente si rivelano così un’ulteriore occasione per valorizzare la biodiversità del patrimonio enogastronomico italiano che lo rende unico al mondo. Uno spunto particolare all’interno del padiglione lo avranno i prodotti tipici e biologici della Maremma, che vedranno in Festambiente una vetrina di particolare rilievo con la presenza delle più significative e rilevanti aziende della filiera agroalimentare di qualità.

Nel Padiglione del Cibo italiano e in quello dedicato al Turismo sostenibile non mancheranno percorsi di cucina e laboratori del gusto che insegneranno a conoscere le prelibatezze culinarie del patrimonio nazionale, con una grande attenzione sia alla qualità che alla salute dei consumatori. Anche i più piccoli potranno imparare mangiando, a loro infatti Festambiente dedica uno spazio giornaliero di laboratori del gusto nella Città dei Bambini.

Festambiente è anche un’occasione per poter partecipare a degustazioni guidate di prodotti tipici e locali. All’Officina dei Sapori, si organizzano ogni sera degustazioni guidate in uno spazio dedicato alla promozione e valorizzazione delle eccellenze agroalimentari provenienti da tutta Italia. Alla Bottega del Gusto è possibile compiere un vero e proprio itinerario del gusto dedicato all’agroalimentare di qualità con un particolare focus sul prodotto biologico, tradizionale e tipico, una vera e propria mostra degli alimenti, esposti come pezzi da collezione, quali importanti testimonianze della nostra storia e della nostra identità.

Tanti sono gli spazi ristorazione, come il Ristorante da chef biologico-vegetariano che propone ogni sera ricette genuine e gustose. I visitatori, usufruendo del pratico servizio di self-service e di un’ampia offerta di menù, tutti vegetariani, potranno assaggiare piatti costituiti esclusivamente da alimenti sani, biologici, di filiera corta e preparati in esclusiva per Festambiente dallo chef internazionale Giuseppe Capano. Immersa in un suggestivo uliveto c’è poi Peccati di Gola, enoteca e tipicheria, che propone ogni sera una selezione di piatti tipici e locali: salumi e formaggi toscani, piatti della tradizione con carne maremmana, la porchetta profumata agli aromi della macchia mediterranea, deliziose verdure e stuzzicherie vegetali, mozzarelle di bufala prodotte in Maremma e altre specialità, anche a base di pesce da abbinare ad una selezione di importanti vini della provincia di Grosseto. L’hamburgeria “Il Maremmano” è una delle ultime novità nel panorama di Festambiente, con originali e buonissimi hamburger di carne maremmana biologica, panini con salumi tipici, vini del territorio, succhi di frutta, bevande biologiche ed altre specialità.

A Festambiente tanti sono anche i bar in cui poter mangiare un gelato biologico, bere un centrifugato o fare un aperitivo in compagnia. Anche i più piccoli hanno uno spazio tutto per loro, il Bim Bum Bar, situato nella Città dei Bambini. Qui i graziosi tavoli e gli sgabellini colorati saranno uno spazio perfetto per la merenda.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.