Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Anpi contro l’amministrazione: «Equiparare Almirante a Berlinguer è da mistificatori»

GROSSETO – Il direttivo provinciale dell’Anpi, che rappresenta più di 500 iscritti e altri numerosi simpatizzanti nella Maremma, rimane “contrario all’antistorica e mistificatrice iniziativa della maggioranza del Comune di Grosseto di intestare una via al fascista repubblichino e razzista Almirante equiparandola a quella del democratico Berlinguer”.
Questo, in estrema sintesi, è emerso durante un’apposita riunione convocata anche in vista della festa del 25 Aprile che è “Una festa istituita dalle leggi dello Stato, voluta dal popolo italiano e sempre rimarrà, nella sua essenza, genuina e profonda, anche la festa di tutti gli antifascisti” .

Al direttivo hanno partecipato il partigiano combattente Gennaro Barboni (presidente onorario Anpi Follonica), la staffetta partigiana con Nello Bracalari (ex presidente provinciale), Flavio Agresti e Anna Marina Copponi (dirigenti provinciali Anpi “Norma Parenti”). Una ventina i delegati presenti, con interventi approfonditi, appassionati, propositivi e di varia sfaccettatura oltre che di Agresti, Bracalari e Barboni di: Romeo Carusi, Giuseppe Corlito, Luciana Rocchi, Francesco Ladu e Antonio Terribile di Grosseto, Nadia Pagni di Massa Marittima, Lucio Niccolai di Manciano, Roberto Presenti per l’ Amiata.

I deliberati del comune di Grosseto, sull’intestazione delle strade comunali, saranno oggetto di altri dibattiti e prese di posizioni tra cui quella del Comitato Unitario Antifascista Provinciale, che riunisce enti, associazioni e partiti politici della Maremma, convocato per venerdì 20 aprile, ore 17, presso la sala Cgil, via Repubblica Domenicana a Grosseto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.