Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Brigate di solidarietà: «Con presunte associazioni di volontariato i neofascisti si insinuano nella società»

FOLLONICA – «Domenica 22 aprile alle ore 18.00 con il convegno “Dal busto del Duce alla pala nel fango” le BSA (Brigate di Solidarietà attiva) illustreranno come attraverso la creazione di presunte associazioni di volontariato i gruppi neofascisti stiano tentando sempre di più di insinuarsi nel tessuto sociale». Il convegno fa parte del Festival resistente che si terrà dal 20 al 25 aprile a Follonica,

Le Brigate sono un’associazione nata a seguito del terremoto in Abruzzo nel 2009. Portano aiuti alle vittime delle calamità naturali, situazioni di emergenza e disagio sociale. E, allo stesso tempo, aiutano i territori ad organizzarsi in comitati di cittadinanza locali. Per andare oltre l’emergenza, attraverso il mutuo aiuto.

Le calamità spesso sono acceleratori della crisi. Per questo le BSA sostengono le fasce più deboli con staffette di consegna aiuti a domicilio e spacci popolari, cioè punti di approvvigionamento beni gratuiti. Organizzano sportelli informativi, affinché i cittadini possano ottenere informazioni sui decreti del governo e i loro diritti, che spesso ignorano del tutto.
Puntano, attraverso pratiche di mutualismo e solidarietà, ad alimentare e sostenere i piccoli comitati di lotta  che sorgono un po’ ovunque.
Le BSA saranno ospiti della seconda edizione del Festival Resistente Follonica dal 20 aprile e fino al 25 aprile, con una mostra fotografica al Casello Idraulico che verrà inaugurata venerdì 20 alle ore 11.00.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.