Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Contro i piromani arriva la tecnologia hi-tech: ecco la termocamera e il drone antincendio fotogallery

Più informazioni su

GROSSETO – A monitorare la pineta d’estate ci sarà la termocamera. E non solo. Il Comune di Grosseto si doterà anche di un’altra tecnologia che permetterà di sperimentare un nuovo sistema di videosorveglianza delle pinete unico in regione: nel periodo estivo un drone (anzi tre che si alterneranno assieme a tre operatori) – messo a disposizione gratuitamente dall’azienda grossetana Bigmax Multiservizi – si occuperà di sorvolare le pinete per individuare eventuali rischi di incendio e tenere lontani i piromani.

Termocamera e droni

Si aggiunge alla termocamera, in grado di individuare princìpi di rogo fino a sei chilometri di distanza. “Il drone – spiega il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna – pattuglierà quotidianamente le aree a rischio negli orari più rischiosi. I roghi potrebbero essere quindi individuati sul nascere ed essere tenuti sotto controllo dall’alto dando elementi utili. La telecamera installata sul drone trasferirà immediatamente le immagini a terra consentendo di visualizzare il fuoco da un’altra prospettiva e registrando le dinamiche dell’incendio, andando inoltre ad aiutare – nel caso fosse necessario – le Forze dell’ordine nelle indagini. Un modo silenzioso ed efficace anche per scoraggiare l’azione dei piromani. Abbiamo quindi avviato tutte le procedure per far diventare questo progetto realtà. Vogliamo essere pronti a reagire in caso di emergenza e questo è il risultato di un lungo lavoro che stiamo mettendo in atto grazie ai tecnici e all’assessore alla Protezione civile Fausto Turbanti”.

Un’ulteriore garanzia per tutelare la costa e i suoi fruitori, oltre ai residenti delle frazioni di Marina di Grosseto e Principina. “La termocamera è stata provata oggi (martedì 17 aprile) a Marina di Grosseto per verificare copertura e aspetti tecnici – spiega l’assessore alla Protezione civile Fausto Turbanti –: a questa affiancheremo la presenza del drone, anzi dei tre droni, grazie al prezioso senso civico di imprenditori locali, come Maximiliano Antonio Mascelloni, che ci tengono a dare il loro contributo in termini di sicurezza al territorio”. Il Comune ha già contattato la Regione Toscana (il responsabile antincendi boschivi Umberto Fralassi) che ha espresso un primo parere favorevole dimostrando grande entusiasmo per entrambi i progetti: termocamera e drone. Così l’opera di prevenzione diventa ancora più capillare e coordinata. Proprio domani, mercoledì 18 aprile, è previsto anche un incontro con le scuole grossetane sempre per parlare di incendi, questa volta in chiave di studio e approfondimento assieme alle nuove generazioni. Il tutto nell’ambito del Piano antincendi boschivi promosso dalla Regione Toscana che ha visto Grosseto al centro di un grande lavoro di approfondimento che si tradurrà presto in risultati concreti.

La telecamera termica – Ecco cosa c’è da sapere come funziona: Contro gli incendi in pineta arriva la termocamera: vede le fiamme a distanza di sei chilometri

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.