Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nuovo bando per Città visibile: Fondazione Grosseto Cultura apre gli stand alle associazioni

GROSSETO – Cresce l’offerta di Città visibile: oltre agli artisti e alle aziende vinicole, Piazza d’arte ospiterà anche le associazioni culturali maremmane. La rassegna organizzata da Clarisse arte di Fondazione Grosseto Cultura in co-organizzazione con il Comune di Grosseto diventa ancora più inclusiva: oltre agli artisti e agli associati del Consorzio tutela vini Maremma Toscana la manifestazione apre le porte alle associazioni, le fondazioni e le istituzioni culturali del territorio, con un nuovo bando che scadrà sabato 21 aprile. L’organizzazione mette a disposizione, gratuitamente, gli stand in piazza Dante da lunedì 11 a domenica 17 giugno.

Dopo l’inaugurazione di Città visibile di venerdì 8 giugno e la tre-giorni in cui in piazza saranno ospitati aziende vinicole e artisti, da lunedì 11 giugno gli stessi stand saranno lasciati a disposizione delle associazioni culturali del territorio.

«Il 7 aprile si sono chiusi i due bandi per La città visibile, cioè La notte della cultura e Piazza d’arte, con ben 82 adesioni – annuncia il direttore di Clarisse arte, Mauro Papa –: per La notte della cultura i progetti presentati sono stati 43, dei quali 30 nella sezione volontari e 13 nella sezione rimborsi spesa.  Per Piazza d’arte le domande sono state 39, mentre le aziende del Consorzio tutela vini Maremma Toscana che parteciperanno all’iniziativa sono otto: di conseguenza verranno sorteggiati 24 artisti, 8 dei quali da abbinare alle aziende, che esporranno le loro opere negli stand di piazza Dante da venerdì 8 a domenica 10 giugno. Da lunedì 11 fino a domenica 17 giugno gli stand in piazza rimarranno liberi, quindi Fondazione Grosseto Cultura ha deciso di metterli gratuitamente a disposizione delle associazioni, fondazioni e istituzioni pubbliche che siano attive sul territorio e abbiano finalità di promozione culturale e sociale».

Nelle strutture – quattro metri per quattro, con tre lati chiusi da pannelli e un quarto lato chiudibile la notte – potranno essere esposti libri, documenti, opere d’arte, illustrazioni, materiale informativo e didattico oppure potranno essere location per laboratori, letture e piccole performance. Ogni soggetto che vorrà avere a disposizione uno stand potrà candidarsi inviando entro sabato 21 aprile un’email a concorsocedav@gmail.com, indicando le date in cui vorrebbe disporre dello stand e gli orari in cui si impegna a tenerlo aperto e fruibile dal pubblico. «La selezione delle richieste – continua Papa – sarà fatta dagli organizzatori della manifestazione Città visibile: sarà privilegiato chi garantirà un presidio dello stand più ampio in termini di giornate (da lunedì 11 giugno a domenica 17 giugno) e di orari di apertura (con fascia dalle 17 alle 24)». Fondazione Grosseto Cultura non si assumerà alcun tipo di onere e impegno relativo alla custodia, al trasporto, all’allestimento, all’arredo dello stand con tavoli o sedie (lo stand sarà consegnato vuoto e provvisto soltanto di luce interna) e all’eventuale assicurazione antifurto sul materiale allestito e antinfortunistica sulle persone che lo frequenteranno. Per informazioni chiamare 0564.453128-488067 o scrivere a concorsocedav@gmail.com.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.