Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I lavoratori eleggono i rappresentanti sindacali e scelgono la Flai Cgil

GROSSETO – La Flai Cgil, nella persona del segretario provinciale, Pier Paolo Micci, esprime soddisfazione per il risultato raggiunto all’interno dell’azienda Terre Regionali del gruppo Alberese con l’elezione delle RSU, dove ha registrato la maggioranza delle preferenze con 15 voti su 23.

La decisione è passata attraverso il comitato dei garanti, che si è espresso il in favore della Flai, dopo che la categoria aveva ricorso per impugnare il risultato, in quanto era stato assegnato un solo RSU su due “La riconferma delle nostra RSU, Mauro Trovò e Fiorella Cosimi, evidenzia la fiducia dei lavoratori nell’ operato dei propri rappresentanti e nella Cgil – dice Micci -in un momento di crisi dove anche la politica ha difficoltà a risolvere i bisogni delle persone, avere un consenso così importante ci responsabilizza ulteriormente. Pertanto la Flai Cgil considera questo momento di consenso un punto di partenza dal quale partire, per garantire al polo produttivo di Alberese, trasformata in ente pubblico dal 2012, un futuro certo, in un momento di ristrutturazione”.

“Siamo consapevoli che questa realtà sia stata un bacino occupazionale per tanti lavoratori che oggi purtroppo non sono più al lavoro – prosegue il segretario generale – tuttavia, una fetta importante di questi è rimasta ancorata a Terre Regionali Toscane, attraverso una clausola sociale voluta fortemente dalle parti sindacali, i quali, al momento dell’aggiudicazione dei bandi concessori delle attività produttive, hanno conservato un numero di giornate lavorative riservate ai dipendenti stagionali. Attualmente tali convenzioni sono operative e controllate dalle parti sociali e stanno producendo lavoro per gli stagionali”.

“In questo difficile percorso, attraverso lo strumento della contrattazione – conclude Micci – la Flai Cgil farà tutto quello che è nelle proprie possibilità per lottare affinché le basi di questo polo produttivo diventino sempre più forti”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.