Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Principina sarà illuminata a led: 600 mila euro per i nuovi lampioni

Il nuovo impianto sarà messo in funzione entro luglio

PRINCIPINA MARE – Ammonta ad oltre 600mila euro la somma messa a disposizione dal Comune per la realizzazione della nuova illuminazione pubblica di Principina a mare. Un impianto moderno ed efficiente, che utilizzerà esclusivamente la tecnologia al Led e che permetterà un risparmio di circa il 50 per cento. Il vecchio impianto esistente sarà smantellato completamente e sostituito: il nuovo rispetterà i requisiti illuminotecnici imposti dalle norme tecniche e avrà garanzie sulla sua durata, funzionalità e sicurezza.

“Principina era la Roccamare di Grosseto – commenta Antofrancsco Vivarelli Colonna, sindaco di Grosseto – con villette incastonate in una pineta silenziosa e bellissima. Il nostro impegno, fin dall’insediamento di questa Amministrazione, è stato quello di restituire alla frazione la dignità turistica che merita. Già in campagna elettorale sapevamo che un problema importante da risolvere era senza dubbio proprio quello dell’illuminazione: entro la prossima estate, questo non sarà più un problema”.

L’importante intervento si è reso necessario perché l’attuale impianto è obsoleto: risale, infatti, in grandissima parte alle origini della frazione. La geometria dei pali attuali – altezza dei corpi illuminanti e distanza l’uno dall’altro – non consente una messa a norma dal punto di vista illuminotecnico; inoltre molte zone della frazione non sono mai state illuminate. Solo una porzione di vie – circa il 16% dell’intera frazione – è illuminata da un impianto a led realizzato nel 2015. I lavori che partono oggi estenderanno l’illuminazione all’intero abitato.

L’importo complessivo del progetto è di 605mila euro suddiviso in tre lotti: il primo, di importo a base d’asta di 229mila euro, è stato affidato alla ditta Minocci di Grosseto: il secondo, per una base d’asta di 177mila euro, affidato alla ditta 2G di Sorano; il terzo, 199mila euro, affidato alla ditta Giannini di Grosseto. I lavori appaltati partiranno simultaneamente in tutti e tre i lotti in modo da poter garantire la realizzazione della maggior parte dell’intervento prima del mese di luglio prossimo. I progettisti sono Filippo Calvano, Antonio Senserini e Matteo Santucci.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.