Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pecorini: «Noi a lavoro, gli altri chiacchierano. Ecco quello che stiamo facendo»

Più informazioni su

FOLLONICA – «Mentre in città si discute su tatticismi ed assetti per le prossime amministrative, l’amministrazione comunale continua a lavorare ed a portare a casa obiettivi sui veri problemi della città». Inizia così la nota del vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Andrea Pecorini.

«La giunta comunale lo scorso mese ha approvato uno studio di fattibilità per la sistemazione del sistema fognario del quartiere Cassarello e Salciaina che prevede interventi di separazione della rete fognaria (da fogna mista a fogna per le acque bianche e fogna per acque nere), potenziamento delle pompe di via lago di Bracciano ed altri interventi su alcuni collettori. Obiettivo: mitigare ed azzerare progressivamente i disagi del quartiere Salciaina conseguenti ad eventi idrologici di rilevante entità».

«Da venerdì  scorso – dichiara il  vicesindaco – sono stati ultimati i lavori di istallazione di valvole clapet sulle condotte di via Lago di Garda e via Lago d’Iseo, che impediranno alle acque provenienti dalle fogne principali di Via Lago di Bracciano di “straripare” dalle caditoie ed allagare quelle strade».

Ovviamente, nella condizione in cui il collettore primario di via lago di Bracciano risulterà saturo delle acque meteoriche, l’acqua che cadrà in quelle strade non potrà defluire se non tramite la stazione di sollevamento posta nell’area verde di via Lago di Garda, davanti alla pizzeria il Pirata; questa zona di Salciaina infatti è oggetto troppo spesso di allagamenti e con questo sistema  non dovrà farsi carico anche delle acque provenienti da altre strade.

«Sono stati inoltre migliorati – continua Pecorini – gli innesti delle fognature per le acque bianche, per facilitare lo scorrimento delle acque piovane  verso il colletto re principale e, quindi, per ridurre i tempi di rientro alla normalità nei casi di allagamenti».

«Siamo consapevoli del fatto – conclude il vicesindaco – che questi singoli interventi non possono risolvere del tutto la situazione, ma siamo anche certi che non si tratta di risorse spese inutilmente poiché si inseriscono perfettamente nel piano generale dell’adeguamento idraulico di quella porzione della Città».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.