Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Prima il museo delle trasvolate e poi l’idroscalo. Intanto si lavora alla replica dell’aereo di Balbo

ORBETELLO – «Questo progetto rappresenta una vera occasione per il nostro comune: quella di celebrare la nostra storia, ma non solo, può essere l’inizio di qualcosa di molto più grande». Così il sindaco di Orbetello, Andrea Casamenti, ha accolto coloro che hanno partecipato al convegno per la presentazione del progetto Replica 55. L’iniziativa, coordinata dall’Università La Sapienza di Roma e dai ragazzi del Politecnico di Torino, ha come obiettivo quello di costruire una replica esatta dell’idrovolante Marchetti s55x usato da Balbo e De Pinedo nelle loro imprese. L’idrovolante rimarrà alla comunità come monumento alla memoria delle trasvolate.

«Non possiamo che sposare un progetto del genere – continua il sindaco – il nostro obiettivo, in termini più ampi, è quello di una ristrutturazione globale della zona dell’idroscalo. Come tutti sanno non è facile intervenire in tempi brevi su quella zona, a causa soprattutto di una burocrazia molto complessa. Per questo motivo abbiamo deciso di intervenire attraverso un processo di sviluppo attuabile più facilmente. Seguendo questa linea gli assessori Luca Minucci e Stefano Covitto stanno lavorando per aprire un museo delle trasvolate. Il sito è stato già individuato e in tempi brevi potremo fornire i dettagli – conclude -. È un progetto a cui stiamo lavorando con tutte le nostre forze e voglio ringraziare le realtà locali che ci stanno aiutando e tutta l’amministrazione».

Presenti con lui, gli assessori Minucci e Covitto e i professori Gian Piero Joime e Franco Mascioli e alcuni esponenti delle associazioni locali.

«Siamo qui oggi per dare la massima cassa di risonanza a quest’iniziativa. La comunità tiene molto a questo progetto e noi andremo avanti assieme a tutte gli enti locali – interviene l’assessore Luca Minucci -. Siamo davvero felici di poter appoggiare progetti che danno lustro alla storia del nostro paese. Ringraziamo tutti i presenti per aver partecipato».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.