Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

In 150 sulla pista di Borgo Santa Rita per il campionato regionale: tutti i vincitori

Più informazioni su

CINIGIANO – E’ stata un successo la prima tappa del campionato toscano motocross Uisp. Il crossodromo di Borgo Santa Rita è stato festosamente invaso da 150 piloti giunti da tutto il centro Italia. Tra loro anche una nutrita rappresentanza di donne, che hanno preso parte al trofeo Italia femminile, vinto dalle lombarde Stefania Pardini, categoria Pro, e Mara Ghezzi, categoria Pro Woman, compagne di squadre anche se portacolori rispettivamente della Drt Competition e dal Moto Club Grassobbio.

Tra gli uomini ha dato spettacolo Lorenzo Cucini, Extrema Asd, che ha vinto la prova più importante, quella degli Agonisti Mx1. “Per me Santa Rita è la pista di casa – racconta – la stagione è iniziata bene, sono partito forte in entrambe le manche. Quest’anno sto provando anche l’avventura con l’enduro, speriamo di togliersi altre soddisfazioni”. Negli Agonisti Mx2 affermazione per Andrea Cuturri, Dr Jack Team; negli Esperti Mx1 Marco Anselmi, Cross Team Santa Rita; negli Esperti Mx2 Davide Belli, Polisportiva Sieci; negli Amatori Mx2 Lorenzo Pacini, Team 505; negli Hobby Mx1 Manuele Poli, Extrema Off Road; negli Hobby Cross Mx1 Francesco Kazim, All Sports; negli Hobby Cross Mx2 Carlo Burresi, All Sports; nei Miniesperti 85 Furio Bandini, Dr Jack; nei Minipromo 85 Samuele Pecorari, Steel Motors; nei MiniCross 65 Giacomo Beni, Dr Jack. E proprio Giacomo è stato il vincitore più giovane di giornata, appena 10 anni: “Ho sempre voluto andare in moto – racconta – oggi non ero molto soddisfatto nella prima prova, ma la seconda è andata meglio. Il mio sogno? Arrivare a disputare il campionato mondiale”.

“Bilancio positivo – aggiunge l’organizzatore Giampiero Brunelli, punto di riferimento per il motocross in Maremma – un bel numero di partecipanti, nonostante il meteo non proprio favorevole”. Sarà una stagione impegnativa per il crossodromo di Santa Rita. “Aspettiamo i collaudi della Federazione in vista dei prossimi eventi – prosegue Brunelli – con il campionato italiano cross country e i due appuntamenti internazionali di giugno, la 24 ore degli Eroi di automobilismo e gli Internazionali Fmi, una delle gare motociclistiche più importanti mai ospitate in Maremma”.

Tra gli spettatori anche l’assessore Fausto Turbanti, appassionato di motori  da sempre. “Torno sulla pista in cui tante volte ho visto in gara mio fratello – spiega – è bello vedere così tanti piloti e tutto ciò che ne consegue, a livello di promozione turistica, con tante strutture della zona piene di piloti e di accompagnatori. Qualcosa di simile a Grosseto? Borgo Santa Rita è un impianto importante, ma l’assessore Rossi è al lavoro, sia per i go-kart che per il minicross”.

“Dopo il maltempo delle prime due prove in calendario quella di Santa Rita è diventata la prima tappa del campionato toscano – racconta Doriano Morandi, coordinatore regionale motociclismo Uisp – ci aspetta una stagione ricca di eventi e di gare. Il nostro gruppo di lavoro è impegnato anche sull’enduro e sulle mini moto, l’obiettivo principale è quello di coinvolgere bambini nelle nostre corse, sempre puntando sulla qualità delle gare, sul rispetto delle regole e sulla sicurezza”.

“La pista ha retto bene – analizza Roberto Conti, responsabile del motocross – nonostante il vento che ha creato qualche difficoltà. Siamo partiti, cerchiamo di rilanciare il movimento dopo il calo delle ultime stagioni, la priorità è portare avanti il minicross perché è in questo settore che c’è più bisogno di promozione”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.