Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Gea batte il Castelfiorentino: il break decisivo arriva solo nell’ultimo quarto

GROSSETO – La Gea Cooplat Grosseto s’aggiudica il recupero della sesta giornata di ritorno contro l’ABC Castelfiorentino (66-60 il finale), trovando però il break decisivo solo nell’ultimo quarto. Una vittoria in volata al termine di un incontro iniziato nel migliore dei modi per il quintetto di casa ma che si è fatto tremendamente impegnativo, vietato ai deboli di cuore, per alcuni cali di tensione, per una serie di errori al tiro (ben dieci i iberi sbagliati) e per una difesa che si è fatta più solida solo nel momento decisivo. Un successo, comunque, che vale oro e che permette ai ragazzi di David Furi di agganciare il Lella Basket Pistoia all’ottavo posto, a cinque gare dal termine della regular season, con altri tre turni casalinghi (Versilia, Lucca, Donoratico) e due trasferte (Pistoia e Valdicornia).

Nella gara di venerdì sera al Palasport di via Austria la partenza della Cooplat è bruciante: i biancorossi, che partono con Samuele Tattarini nel quintetto, arrivano fino al +8 (13-5), con ottime conclusioni da fuori e alcune belle azioni in velocità. Con il passare dei minuti Castelfiorentino, che ha confermato di attraversare un periodo positivo, però si riporta sotto, approfittando anche di una difesa grossetana disattenta  e grazie a quattro tiri da tre,  e dopo aver raggiunto i locali sul 17-17 riesce a prendere anche tre punti di vantaggio (19-22 e 21-24), prima di chiudere il primo quarto avanti di uno. Alla ripresa del gioco la Gea recupera  e arriva anche a + 6 (34-28), ma l’ABC, trascinato da Iserani, non molla e riesce ad andare all’intervallo con un punto di vantaggio. Nella seconda parte di gara il primo canestro è del Grosseto, ma Castelfiorentino grazie a Dragoni e Flotta si porta addirittura a più 6 (46-52). La bomba di Marco Dolenti  a 8’07” dalla fine riporta i biancorossi locali ad una sola lunghezza (51-52) e il tiro da tre punti di Dario Romboli vale il vantaggio (54-52). Il confronto rimane in equilibrio: Bambini e Ricciarelli (dalla lunetta) rimontano il -2 per arrivare al 58-56. Castelfiorentino trova l’ultimo vantaggio sul 58-60. L’ultimo strappo è della Cooplat, che torna avanti con un libero di Ricciarelli e chiude praticamente il conto con Morgia, il miglior realizzatore, l’unico che ha scardinato la difesa ospite con azioni in velocità.

La panchina maremmana tira un sospiro di sollievo per il pericolo scampato e a 19”8 c’è anche spazio anche per una matricola, Alessandro Bassi, uno dei ragazzi che crescono nell’Under 18.

La classifica del girone B a cinque turni dalla fine: Chiesina 44; Calcinaia 38; Valdera 36; Valdicornia Venturina 34; Monsummano e Donoratico 32; Empoli 30; Lella Pistoia e Gea Grosseto 28; Livorno 26; Castelfranco 20; Versilia e Lucca 16; Bellaria Pontedera 10; Castelfiorentino 8; Cus Pisa 2.

GEA COOPLAT GROSSETO-ABC CASTELFIORENTINO 66-60

GEA COOPLAT: Zambianchi 6, Piccoli 4, Bambini 9, Romboli 6, Morgia 14, Contri 4, Edoardo Furi,  Dolenti 7, Ricciarelli 8,  Tattarini 8, Giovacchini, Bassi. All. David Furi.

ABC CASTELFIORENTINO:  Frangioni 4, Iserani 13, Meoni 3, Buti 2, Dragoni 15, Leoncini 4, Caggiano, Flotta 17, Pratella. All. Andrea Friscia.

ARBITRI: Cosimo Zanzarella di Siena e Igor Giustarini di Grosseto.

PARZIALI: 23-24, 40-41; 46-52

NOTE: uscito per falli Flotta (a 2’21); tiri liberi Grosseto 9/19, Castelfiorentino 3/6. Esordio in serie D per Alessandro Bassi.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.