Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Turismo, Bramerini «La chiave del successo è coniugare qualità e tradizione»

GROSSETO – “Le tendenze confermano che il patrimonio artigianale è importante per il rilancio dell’economia legata al turismo” così Anna Rita Bramerini, direttore di Cna Grosseto, commenta i dati raccolti dal centro studi nazionale.

Si aggira intorno ai 3 miliardi di euro, secondo il centro studi Cna nazionale il business legato alle festività pasquali, grazie ai 12 milioni di turisti che hanno scelto l’Italia come meta per le vacanze. Ad attirarli, sempre secondo i dati raccolti dall’associazione nazionale degli artigiani, le rappresentazioni della settimana santa, il turismo esperienziale e la tradizione popolare.

“Elementi – commenta Anna Rita Bramerini, direttore di Cna Grosseto – che si ritrovano anche nella nostra provincia”. Tra viaggi, pernottamenti, pasti e acquisti di prodotti tipici e souvenir, il turismo pasquale movimenterà complessivamente una cifra tra i 2,8 e i 3,2 milioni di euro.
“Il nuovo raggruppamento turismo e commercio, costituito di recente dalla nostra associazione nazionale, ha promosso alcune iniziative per valorizzare il settore turistico – continua Bramerini – tra cui la recente stipula dell’accordo nazionale con Airbnb, con il quale quarantamila imprese artigiane rappresentate da Cna saranno invitate a diventare ‘host di esperienze’ Airbnb”. Avendo l’opportunità di farsi conoscere dagli oltre 300 milioni di membri della community del portale.

“E’ una tendenza sempre più in crescita quella di visitare un territorio anche perché attirati dalle sue specificità artigianali, enogastronomiche e tradizionali – aggiunge Bramerini – e noi intendiamo sfruttare questa abitudine anche per favorire la destagionalizzazione delle presenze, che per il nostro territorio rappresenta una vera scommessa”.

La vetrina rappresentata da Airbnb, piattaforma di turismo utilizzata da milioni di utenti provenienti da tutto il mondo è un’occasione unica. “I dati raccolti dal centro studi lo confermano: il 46 per cento dei turisti che si sposteranno in Italia durante queste vacanze sono ‘fai da te’, ovvero hanno organizzato da soli il loro viaggio, spesso indirizzati da recensioni e informazioni raccolte sul web”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.