Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il poker online torna protagonista nel 2018

Più informazioni su

La misura della rapidità con cui consumiamo i prodotti di massa in questi anni è confermata dal settore del gioco digitale. Pensate ad esempio a come negli anni passati le poker room sia passate rapidamente da fenomeno di culto a momento generazionale fino ad assurgere al ruolo di classico dell’intrattenimento. Sono passati meno di 15 anni eppure il poker, in tutte le sue forme, soluzione e diramazioni continua ancora a far parlare di sé. Il motivo è che in questa epoca, nonostante vi siano importanti innovazioni tecnologiche, che ogni giorno apprendiamo e con cui ci confrontiamo, c’è contemporaneamente un bisogno di sicurezza. E’ la tesi dei grandi classici, come per il cinema, per la musica e per ogni altro tipo di fenomeno culturale e sociale degno di nota. Il gioco naturalmente non sfugge a questo tipo di considerazione. Mentre tramonta, stando alle classifiche, la popolarità dei casinò terrestri, visto che molti sono in crisi e in perdita, il settore del gioco digitale online, puntando su innovazione e tecnologia, pare aver vinto la sua sfida più importante. Ebbene sì, in Europa c’è stato negli ultimi mesi un grande ritorno verso le poker room e i tornei di poker sportivo.

Poker room in Italia ed Europa: verso una liquidità condivisa

Il discorso è abbastanza semplice: si parte da una semplice app, da un pc e da un utente volenteroso. Da quel momento in poi i limiti sono tutti da stabilire, così come le coordinate da seguire. Per tale ragione le ultime news sul gioco online e sulle poker room ci dicono che il mercato europeo e in particolare quello italiano godono di buona salute, visto che i principali siti di gioco stanno ancora investendo e puntando su questo mercato. In effetti l’industria del gioco conosce una regola basilare dell’economia moderna: nei momenti di crisi bisogna continuare a investire e a coinvolgere la parte sana del mercato. Questo brevemente, spiega, almeno in parte, i motivi per cui i casinò online e il gioco d’azzardo virtuale siano riusciti a spuntarla dopo un breve periodo di flessione, che si era verificato nell’arco degli ultimi 3 anni.

Segnali di ripresa: il 2018 sarà l’anno del ritorno per le poker room?

I dati in effetti non erano tutti negativi, visto che il 23% del traffico arrivato dal gioco in mobilità, e quindi dal segmento di smartphone e tablet, corrispondeva a un profilo nuovo di utenti. Le nuove leve e i gamblers del futuro scelgono e prediligono il gioco attraverso le app. Questo significa che la nuova proposta di tornei MTT, Sit&Go, Heads Up, bounty e tavoli cash rappresenta un’offerta in divenire e diverse soluzioni che gli utenti stanno accogliendo con favore ed entusiasmo. Il poker online, a differenza di tutti gli altri giochi da casinò, si basa sul concetto di grande classico del gioco di carte che tutti conoscono nel mondo e che non ha bisogna di presentazione. La generazione dei Millenials ha raggiunto una certa dimestichezza con l’apertura di conti online e di account attraverso cui gestire le proprie partite. Bisogna poi ricordare che i bonus e i tornei sono spesso circoscritti alla realtà relativa al gioco online. Nessuno nega il fascino di una vincita e di una partita in un casinò live, ma bisogna anche ricordare che non sempre si ha la possibilità di spostarsi e di viaggiare.

Come viene percepito il gioco online tra gli utenti

Il discorso riguarda principalmente i giocatori e gli utenti abituali che quotidianamente o comunque periodicamente accedono al web per giocare. Un numero sempre maggiore di giocatori sceglie di farlo attraverso i siti di gioco. Questo avviene mentre in Europa si sta finalmente discutendo di una possibile liquidità condivisa tra Paesi come Italia, Francia, Spagna e Portogallo dove il settore del gioco e quello delle poker room in particolare ha avuto maggiore seguito e popolarità. Le cifre che riguardano il gioco del poker online parlano chiaro. C’è stata un’impennata nella seconda metà del 2017, grazie anche al fatto che realtà ben posizionale nel settore del gambling online hanno fatto il loro ingresso (in qualche caso un ritorno) nel giro delle poker room.

Considerazioni finali sul gioco online in Europa

Naturalmente questa notizia è stata salutata dagli appassionati di gioco con estremo entusiasmo e favore. Bisogna ricordare come il mercato europeo, attualmente sia considerato uno dei più virtuosi, per quanto riguarda il gioco d’azzardo. Questo è facilmente spiegabile: se per il mercato del Nord America negli ultimi anni abbiamo assistito a una fase di recessione, sia per i casinò virtuali che il discorso relativo al betting online, in Europa, specialmente in alcuni mercati come quello italiano, c’è ancora una grande ricerca di siti e di sale da gioco. Probabilmente le cose sono diverse anche per quanto riguarda il mercato offline, che naturalmente crea una sorta di sponda ideale su cui le poker room attingono progettualità ed esperienza. In Italia nel corso del 2017 i dati ci dicono di come il gioco online sia cresciuto per fatturato e giocate di oltre il 23% rispetto al biennio precedente.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.