Quantcast

Piante e radici infestano le mura, i pirati e il comune si attivano per salvarle

MONTE ARGENTARIO –  I Comitato Pirati di Porto Ercole, in collaborazione con il Comune di Monte Argentario, ha avviato l’operazione “Salviamo le Mura”, una pulizia profonda di bastioni e roccaforti dalle piante infestanti, con l’intenzione anche di ripristinare i sentieri che collegano i monumenti.

“Costatato che roccaforti e bastioni del paese vecchio sono presi d’assalto da piante rampicanti e radici – rende noto il Comune –  il Comitato Pirati, oltre a organizzare la consueta manifestazione prevista per maggio, si sta impegnando in una profonda pulizia per togliere tutti gli arbusti presenti. Si sta sradicando il verde che ha coperto quasi del tutto le mura”.

Un provvedimento di natura estetica ma soprattutto di prevenzione, per evitare che le pietre si deteriorino, ma non solo “L’intenzione del Comitato – prosegue la nota – è quella di ripristinare i sentieri di una volta, nel tempo praticamente scomparsi, allargarli per renderli nuovamente percorribili e segnalarli con cartelli. Alcuni passano dall’ex asilo Ricasoli, dove sorgerà il museo del Caravaggio fino ad arrivare al Forte Stella, altri portano alla Rocca e al borgo antico. Una rete di percorsi per il trekking che potrà favorire anche un turismo culturale legato al nome del pittore”.

Commenti